Di Fausta Testaj’

CATANIA -alla presenza dell’Assessore al Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana S. Pappalardo, di Carmelo Briguglio Capo della Segreteria e titolare Dell’assessorato ai Beni Culturali  e dell’identità Siciliana in rappresentanza dell’Assessore Sebastiano Tusa (che non è potuto essere presente) , del Sovrintendente Del T. M. Bellini di Catania R. Grossi, di Vera Greco direttore del Parco Archeologico di Giardini Naxos-Taormina dell’infaticabile C.Andò (responsabile Uff.Stampa) e della sua Ideatrice e Direttrice Antonella Ferrara si è svolta la presentazione del programma della VIII EDIZIONE DEL TAORMINA INTERNATIONAL BOOK FESTIVAL 2018 che si svolgerà dal 23 al 27 Giugno .

TAOBUK è promosso,  per il secondo anno consegutivo, dall’Assesorato Regionale al Turismo Sport e Spettacolo Nell’Ambito del Programma SENSI CONTEMPORANEI Dell’Agenzia per la Coesione Territoriale. Il TEMA di quest’edizione è :” RIVOLUZIONI”intese come cambiamento, infatti il FESTIVAL quest’anno  indagherà su tutti i cambiamenti  che la nostra epoca vive nei vari aspetti del presente quindi non si parlerà solo di Letteratura ma anche di Arte, di Spettacolo, d’Intelligenza Artificiale e di tutti quegl’argomenti che seguono un cambiamento nell’evoluzione dell’uomo. Questo concetto è stato declinato anche nella grafica del Manifesto che rappresenta l’effetto”Domino” dei Libri quindi la cultura, la letteratura possono innescare le Rivoluzioni delle idee che partono dai contenuti niente è stato lasciato al caso.

La Serata Inagurale si svolgerà, al T. Antico di Taormina,messo gentilmente a disposizione da Vera Greco e verrà trasmessa il 3 Luglio da RAI2 , si esibirà l’Orchestra Sinfonica del T. M. Bellini di Catania con il grande Pianista Stefano Bollani , seguirà una  chicca  inaspettata l’esibizione della “CANTANTESSA” Carmen Consoli L’Orchestra del Bellini dopo aver suonato con Bollani ci delizierà per tutta la prima parte della serata con musiche dedicate ai grandi compositori americani tra i quali Gershwin.

All’interno della serata ci sarà anche tanto cinema avremo il maestro D. Argento al quale verrà consegnato un premio alla carriera,Il regista S. Castellitto, l’attrice P. Cortellesi insieme ad Anna Valle, ognuno di loro verrà premiato per un loro Film recente che in qualche modo o in qualche aspetto ha raccontato una rivoluzione come tutti gli artisti che quest’anno si alterneranno al Festival.Nei  5 giorni a seguire ci sarà un evento ogni ora circa, dalla mattina alla sera, in varie locations di Taormina sia pubbliche che private, grazie ad una collaborazione con il Festival di Modena ci saranno 25 editori che provengono da tutte le parti d’Italia con i loro Cataloghi.

Ci saranno delle Lectio Magistralis di AMOS OZ, del Premio  Pulitzer Elizabeth Strout del Filosofo Spagnolo Fernando Savater, del filosofo e sociologo Francese Edgar Morin(una delle figure più prestigiose della cultura contemporanea malgrado la tenera età di 96 anni), del filosofo Giulio Giorello, della scrittrice attivista Turca Asli Erdogan, dell’Iraniana Jamilen Kadivar(costretta a vivere in Inghilterra in Esilio proprio per le sue posizioni riformiste, arriverà scortata per tutto il viaggio dalla Digos perchè ancora attualmente perseguitata)saranno presenti anche:Daria Bignardi, Gherardo Colombo,Giancarlo De Cataldo, Andrea Fabiano (direttore di RAI2)Monica Maggione(Presidente di RAI1), Andrea Montanari(direttoreTG1)Luciano Fontana(Corriere della Sera)Giancarlo Mazzucca(membro del CDA della RAI e commentatore del “Giornale”), Aldo Cazzullo(Corriere della Sera), lo psicologo P. Crepet, Catherine Dune,il Regista Paolo Genovese con il suo ultimo film, David Coco, Vito Mancuso, Gianluca Ales(lavora per Sky) Ana Ros  per la Sezione Food Hab ( la Chef Spagnola che nel 2017 è stata ritenuta la più importante Chef del Mondo)ma anche Pina Cuttaia(Chef 2 stelle Michelin) e tanti altri ancora infatti il Festival vanta varie collaborazioni come quella con il Toronto International Festival con il quale avverrà uno scambio conoscitivo di eccellenze come i 2 talenti Canadesi: Madeleine Thien e Rawi Hage, per il Secondo anno ci sarà la collaborazione con SAVE THE CHILDREN per il contrasto alla povertà educativa nelle periferie cittadine, per la Prima volta vi sarà un progetto in collaborazione con SIAE “ILLUMINA” finalizzato a valorizzare il talento giovanile dello scrivere, vi è anche un protocollo d’intesa con UNICEF con la sezione TAO KiD che propone una serie di appuntamenti per ragazzi e bambini continua la collaborazione con la Fondazione “OELLE”di Catania al fine di risvegliare l’interesse scientifico e culturale per gli studi filosofici ritenuti fondamentali per la formazione professionale dei giovani e la collaborazioni con vari Festival Del NORD ITALIA come quello di PORDENONE.

Dal 24 Giugno all’8 Luglio a Palazzo Ciampoli ci sarà una Mostra da non perdere che metterà in luce un grande patrimonio librario, a molti sconosciuto, che è custodito Nella Biblioteca Regionale di Messina dove vi sono incunabili, stampe, libri che vanno dall’anno 500 all’800 la Mostra si chiamerà :” GEOGRAFIE SENTIMENTALI” perchè illustrerà il racconto di quella che è stata in quegli anni la Centralità della Sicilia nel Mediterraneo.Infine si festeggeranno i 40 anni della legge Basaglia attraverso le parole di quello che è definito L’ultimo erede vivente di Basaglia che è lo psichiatra Beppe dell’ Aqua che era presente quando fu promulgata la legge, quindi ha vissuto il prima e il dopo.La conferenza è conclusa dall’assessore S. Pappalardo con grandi elogi ad A. Ferrara.

Pappalardo  ha dichiarato: “ da oggi non verranno più favoriti gli spettacoli, solo perchè si ha un amico in Regione, noi affiancheremo solo quegli spettacoli che daranno un riscontro economico o d’immagine alla nostra bella Sicilia. La Regione ha dato l’incarico di far giudicare gli eventi al Mondo Accademico e TAOBUK è stato valutato con una splendida relazione che lo ha classificato uno dei punti di Eccellenza della nostra Regione e Nazione e Modello da Copiare a Livello Nazionale nelle future strategie del Ministero. Io ero bambino e non sono venuto in Sicilia per farmi una vacanza, non avevo nulla neanche una casa neanche un papà, solo io posso sapere quanto sia grande e generoso il cuore dei Siciliani, il motivo perchè sono venuto a fare politica dal Nord alla Sicilia è questo: riprendiamoci la dignità. Tutti i soldi che io darò saranno controllati dalla Regione, perchè scoprire che in alcuni teatri ci sono dipendenti  che hanno arretrati di 5 mesi non va bene. A Taormina la Regione ha chiuso contenziosi di 16 anni . Il compito di cambiare la Sicila è un dovere non solo di noi assessori volenterosi ma di tutti noi.”