Taobuk 2019, il bilancio del festival

Si è svolto dal 21 al 25 giugno Taobuk – Taormina International Book Festival, ideato e diretto da Antonella Ferrara. Tema di questa nona edizione il desiderio: anelito che mette le ali alla volontà, fiamma che accende più della ragione, ricerca della felicità che ha nell’appagamento del piacere la ricompensa. Lo spettacolo, l’arte, la letteratura nascono proprio dal desiderio di narrare e lasciarsi affascinare da una storia.

Seguendo questo filo rosso, come ogni anno, l‘atteso gala al Teatro Antico di Taormina andrà in onda su Rai 3 sabato 13 luglio alle 23.50: una grande serata di letteratura, musica e cinema che accoglie gli interventi di molti nomi della cultura e dello spettacolo, italiani e internazionali, condotta dal giornalista del Tg1-RAI Alessio Zucchini e da Antonella Ferrara, presidente di Taobuk.
L’evento spettacolare, in una cornice unica al mondo,vede alternarsi sul palco il Premio Pulitzer Jhumpa Lahiri, scrittrice londinese di origini bengalesi,e Ian McEwan, uno dei più grandi autori britannici contemporanei. La serata è accompagnata dal grande cantautorato e dalla musica internazionale più raffinata: diretti da Valter Sivilotti e accompagnati dall’orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, si sono esibiti Simone Cristicchi, autore di tanti brani di spessore anche sociale, e Nina Zilli, una delle voci più soul della musica italiana contemporanea. E ancora, la violinista Anastasiya Petryshak, sulle note del brano Zigeunerweisen di Pablo de Sarazade, e il mezzosoprano georgiano Nino Surguladze, sul palco ad affascinare il pubblico con la Chanson Bohème dalla Carmen di Bizet. Ancora tanto spettacolo con gli interpreti di spicco in ambito cinematografico, teatrale e televisivo Massimo Ghini, Nancy Brilli e Fabrizio Ferracane, quest’ultimo premiato per la sua magistrale interpretazione nel ruolo del cassiere della mafia Pippo Calò nel film Il traditore di Marco Bellocchio.
Infine, non è mancata la più sofisticata moda italiana, con la stilista Marella Ferrera, e uno spazio dedicato alla letteratura esordiente conil Premio TaoTIM – riconoscimento ideato da Taobuk in collaborazione con TIM e riservato a giovani under 35 – consegnato da Carlo Nardello, Chief Strategy, Customer Experience & Transformation Officer di TIM, a Eleonora Bufalino, giovane vincitrice del premio grazie a un elaborato sul tema “La tecnologia ispira il desiderio”.

Danno il proprio contributo al format gli autori Federico Zatti e Valerio Callieri con la collaborazione di Paola Rosmini, il regista Stefano Sartini, il direttore della fotografia Marco Lucarelli e il direttore di produzione Sara Scotti.

Taobuk – Taormina International Book Festival, a cui è stata conferita la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica, è patrocinato dal Mibac-Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è sostenuto e promosso da Regione Siciliana Main sponsor Tim, e con il contributo di Comune di Taormina, Parco Archeologico di Naxos, Associazione Albergatori di Taormina; Università degli Studi di Messina, Università degli Studi di Catania, Università degli Studi di Palermo, Teatro Massimo Bellini di Catania, Fondazione Bonino Pulejo, Sac Società Aeroporto Catania, Jaguar Land Rover, Fondazione Sicilia, Banca Agricola Popolare di Ragusa, Istituto Enciclopedia Italiana Treccani, Treccani Reti, Unioncamere Sicilia, Camera di Commercio di Messina, Taormina Arte, Videobank, Gais Hotels Group, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Consiglio Nazionale Forense, Ordine degli Avvocati di Messina, Taormina Arte, Fondazione Oelle, Baglio di Pianetto, Federalberghi Riviera Jonica. Rai è Main Mediapartner. Sono Mediapartner: Rai 3, Rai News 24, Rai Movie, Rai Radio3, Gruppo Editoriale Ses -Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia. I Taobuk Awards sono realizzati dall’atelier orafo Le Colonne-Alvaro e Correnti.

Share this post