Sud con gusto, 20 aziende di eccellenza

Sud-con-Gusto

Venti aziende campane saranno presenti alla manifestazione fieristica “Sud Con Gusto”  in programma ad Ariano Irpino, in provincia di Avellino, da domani a domenica 23 marzo.

“Sud con Gusto”, fiera di rilevanza nazionale, è volta alla valorizzazione delle produzioni dell’artigianato di qualità e del settore agroalimentare.

La Regione Campania, nell’ambito del Piano di promozione del  made in Campania, partecipa con un proprio stand, con l’obiettivo di promuovere i settori dell’agroalimentare e artigianato di qualità.

All’interno della fiera è prevista anche la degustazione di prodotti tipici campani.

Queste le 20 aziende del settore agroalimentare presenti alla manifestazione: Consorzio Campania Expo, Azienda  Agricola Agricop di Agostinelli Biagio,  Di Lucia srl, Torrone Milleapi Alfano, Antichi Sapori sas, Crisef srl, Calafè, Consorzio per il Mezzogiorno, Azienda Agrituristica Petrilli,  Panificio Masuccio, Hirpinia Naturalia sas, Borrillo & co. srl, Leather Trend, De Lillo Carmela, Silano Gianluca, Azienda Agricola  Maietta Raffaele, Assimea, Azienda  Agricola Serro Croce,  Cantine Macchie S. Maria.

La Campania, su 500mila ettari coltivati (dati Coldiretti), può contare sulla produzione di 13 Dop, 8 Igp, 4 Docg, 15 Doc, 10 Igt, per un volume di 2,1 miliardi di euro di export nel solo terzo trimestre del 2012.

Inoltre, in base ad un report di Srm, con i suoi 387 prodotti agroalimentari tradizionali, la Campania rappresenta l’8% del totale in Italia, prima nel Mezzogiorno e seconda solo alla Toscana a livello nazionale.

I tre distretti agroalimentari campani (caffè e pasta napoletana, conserve di Nocera e mozzarella di bufala campana) presentano una tendenza  all’export superiore alla media nazionale.

 “Nel contesto attuale, la strada vincente per il comparto agroalimentare campano è puntare sulla qualità dei propri prodotti, valorizzandoli e veicolando quel ventaglio di peculiarità, come la tradizione e il collegamento con il territorio e con l’esperienza produttiva di zona, inimitabili da parte dei competitor stranieri. Ma non solo: occorre consolidare la vocazione all’internazionalizzazione del comparto agroalimentare, già oggi, per fatturato ed export tra i migliori del Mezzogiorno.”

 Così l’assessore alle Attività produttive della Regione Campania Fulvio Martusciello.

 “La Campania è una terra di eccellenze.  Abbiamo risposto in tempi rapidissimi ai contraccolpi causati al comparto dalla campagna stampa inerente la questione ‘Terra dei Fuochi’, mettendo a disposizione 50 milioni di euro di fondi del Piano di azione e Coesione per il marketing e la promozione delle nostre imprese dell’agroalimentare. È il primo passo di un’azione complessiva per portare il sistema produttivo regionale fuori dalla crisi puntando sull’internazionalizzazione dei nostri prodotti”, conclude Martusciello.

Go to TOP