Stop ai pignoramenti sulla prima casa, domani all’Ars siciliana il Ddl

ars sicilia

Mariano Ferro

Domani è stata convocata l’ARS per discutere diversi punti all’ordine del giorno. Al punto 3 e per l’ennesima volta si legge del DDL voto sull’impignorabilità della prima casa e dei beni strumentali.

Forse è meglio evitare polemiche tanto facili quanto inutili e trattenersi dal fare commenti, visto che si tratta della quarta o addirittura quinta volta che il DDL entra in aula senza alcun esito. Conoscendo le situazioni penose che incontriamo giornalmente nei territori e pensando a quello che sta già accadendo e che potrebbe accadere da qui ad un anno senza una modifica alla legge sulle esecuzioni immobiliari, vogliamo solo augurarci che l’ Assemblea voglia esitare il provvedimento col suo voto finale che ovviamente auspichiamo sia favorevole e che, vogliamo ricordarlo, non è una legge ma solo un atto di indirizzo nei confronti del parlamento nazionale che metterebbe in moto una discussione che interessa lo stivale da Portopalo a Pordenone. 

In questo momento migliaia di famiglie ed imprese vittime della crisi sono preda facile delle speculazioni finanziarie e della lobbj delle aste giudiziarie. Bello sarebbe oltretutto se la magistratura attenzionasse con la lente d’ingrandimento quello che ruota attorno alle sezioni fallimentari dei tribunali ed alle sedi esterne dei professionisti delegati.

E’ solo un nostro sospetto ma è probabile che verrebbero alla luce troppe cose sconcertanti.

Go to TOP