Standard & Poor’s "salva" la Sicilia: confermato il rating


 “La Sicilia ha avviato un percorso credibile di risanamento che non puo’ essere interrotto e che rappresenta la precondizione essenziale per riprendere a crescere. Su questi aspetti dovra’ concentrarsi il lavoro sui documenti finanziari per il 2014, in linea con il percorso avviato quest’anno che, pur in mezzo alle problematiche vicende economiche e politiche, continua a ricevere significativi riconoscimenti”. Lo afferma l’assessore all’Economia della Regione siciliana Luca Bianchi, sulla conferma da parte di Standard & Poor’s e di Fitch del rating a BBB della Sicilia. Un fatto, aggiunge, che “rappresenta, pur nella difficolta’ del quadro, il riconoscimento della credibilita’ dell’azione portata avanti in questi mesi. In un contesto di finanza pubblica ancora complicato, legato sostanzialmente a quello nazionale, e di fronte ai rischi di declassamento connessi alle drammatiche performance economiche dell’Italia e delle regioni meridionali (come e’ emerso giorni fa dal rapporto Svimez), le agenzie di rating per la prima volta incoraggiano proprio la nuova gestione dei conti pubblici regiona

Share this post