Sfruttamento di minori, fermata una donna

polizia 113

Nell’ambito delle attività di tutela dei minori con particolare riferimento al fenomeno dell’accattonaggio da parte di genitori e adulti che sfruttano i bambini, gli agenti, diretti dal capitano Pagnano, hanno sorpreso – in Viale Colli Aminei – una giovane donna, di nazionalità serba, che utilizzava la figlioletta di appena due anni per impietosire i passanti affinché elargissero loro l’elemosina.

Durante gli accertamenti di rito gli agenti riconducevano il nucleo madre-bambina a precedenti ricerche sul territorio effettuate su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli. Inoltre la donna risultava già destinataria di un decreto di sospensione della potestà genitoriale su una seconda figlia di pochi mesi.

La bambina era in pessime condizioni igieniche, con abiti lerci e malnutrita; contattato il P.M. di turno la bambina è stata collocata presso un’idonea struttura dove verrà accudita in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

La madre, risultata irregolare sul territorio italiano, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria per la condotta pregiudizievole nei confronti della minore e segnalata ai Servizi Sociali competenti

Nei tre giorni precedenti al ritrovamento della bambina le indagini condotte dal capitano Pagnano hanno portato a individuare e denunciare all’Autorità Giudiziaria nove genitori stranieri che si avvalevano dei figli minorenni per le attività di accattonaggio nelle vie dello shopping, agli incroci più trafficati, presso gli ingressi di Ospedali, Cimiteri e Luoghi di Culto, esponendo i bambini a notevoli rischi in termini di sicurezza e salute.

Go to TOP