Serie A, le pagelle del week end. Voto 10 a Leonardo, 110 e lode al Carpi, zero spaccato a Lotito

pagelle napoliGiuseppe Pedersoli

Però basta con le battute sul citofono, dai. Scrive il Mattino che nello spogliatoio l’unico a consolare Rafael è stato Jorginho. Solidarietà brasiliana? Lo vedo come un dramma umano, sportivo e professionale. Un portiere che in Brasile era considerato l’erede di Julio Cesar, che ha vinto tanto col Santos, a Palermo ha preso un gol che nelle scuole calcio viene indicato come l’errore di chi per quel ruolo non è tagliato. Se la rubrica fosse in dialetto direi: “Rafé, ma che è succiess”?

Al Renzo Barbera (che io continuo a chiamare col vecchio nome: la Favorita) il Napoli perde 3 a 1 ma la colpa non è solo di Rafael. I palermitani hanno giocato benissimo e gli azzurri molto male. Addirittura Strinic, indicato come acquisto azzeccatissimo, prende voti bassi. Insomma, la disfatta di Palermo è anche quella dei paradossi. Abbiamo rimpianto Gargano, rientrato alla base (Napoli) tra mille polemiche. Ma la squadra di Benitez questo è, non ci demoralizziamo. Alti e bassi. Però terzo posto, forse anche il secondo, coppa Italia ed Europa League sono ancora lì.

Andiamo ad analizzare i reparti e sorvolerei sul portiere (Rafael tra il 3 e il 4,5).

Difesa:  Albiol e Britos oscillano tra il 4 e il 5 ma Repubblica dà a entrambi 5,5. Esterni alti e bassi: disastro Strinic, prende 3 da Mimmo Carratelli sul Napolista ma anche 5 da Salvatore Caiazza sul Roma. Maggio vale 6 per il Corriere dello Sport e Repubblica ma anche 4,5 per il Napolista. Callejon e e Guzman mediocri con punte da 4,5 (male lo spagnolo per Napolista e Repubblica).

Centrocampo: malissimo Jorginho, tanti 4 e 4,5 per lui. Leggermente meglio David Lopez. Hamsik (che continuo a considerare centrocampista) mediamente mediocre ma si vede valutare da 6 sul Corriere dello Sport e da 6,5 sul Napolista. Attacco: pagelle altalenanti per il Pipita: 4,5 dal Mattino per Higuain ma la Gazzetta dello Sport lo considera il migliore tra gli azzurri: 6.

I subentrati Gargano, Gabbiadini (che continua a segnare) e Zapata, meglio dei titolari il che, inevitabilmente, equivale a voti pessimi per Benitez che, secondo i pagellisti, avrebbe sbagliato formazione. Vado, come al solito, in off topic con i miei voti. Agli esordienti 2003 Vomero Aminei, la squadra di mio figlio, 9 per dedizione e impegno. Ma 9 pure ai loro avversari di Volla. Il risultato? Non conta. Quello che conta è il fischio di inizio alle 8.30, con i papà e le mamme tutti assonnati.

Voto 10 a Leonardo Ironico, della Vomero Aminei, non convocato dal mister Antonio Cutillo perché infortunato, ma che con la stecca al polso destro è venuto ad incitare i compagni. Bravi ragazzi, siete una squadra unita. Al Carpi in serie A, se ci arriva, 110 e lode con bacio accademico. I numeri e i soldi contano molto, ma i sogni che si realizzano restituiscono dignità alla presenza degli esseri umani sulla Terra. Quindi, a Lotito voto zero spaccato. Sempre Forza Napoli.

Go to TOP