Serie A. Il punto di Guido: l’aria frizzante dell’Europa rigenera Napoli e Juve

DI GUIDO MAGGIORANI

L’aria frizzante dell’Europa rigenera le due deluse d’inizio torneo,ovvero Juventus e Napoli che dopo l’impresa di Manchester e la ”manita” rifilata al Brugge si ripetono in campionato a Marassi(sponda rossoblu) e con la Lazio.
Per i ”gobbi” ci pensa un doppio Pogba,che,aiutato da una carambola e da un rigore,porta a casa tre punti preziosi per la Vecchia Signora,che adesso può cercare di ripartire col suo passo abituale,anche se gli infortuni di Morata e Mandzukic,rendono un po amara la domenica di Allegri.
Spettacolo allo stato puro è invece quello che offre il Napoli,mettendo in mostra un gioco stellare che annichilisce la Lazio di Pioli,stesa da una cinquina che non ammette repliche.
L’umile Sarri(forse spronato anche dalle critiche del ”pibe”)cambia modulo,rinuncia al suo pupillo Valdifiori,inizia a comprendere che Maggio ha già fatto domanda per la pensione e presenta un Napoli aggressivo in ogni reparto con una rabbia e una concentrazione che negli azzurri non si vedevano da tempo.
Il ”Pipita”,Insigne,Allan e gli altri incantano il San Paolo e restituiscono fiducia ad un ambiente che ne aveva veramente bisogno.Bravo don Pietro Savastano!!
Continua la sua corsa di testa l’Inter del Mancio che quest’anno sembra avere la fortuna dalla sua.Anche a Verona(Chievo) non è che si sia vista una grande squadra,ma con tutte le soluzioni che il ”biscione” possiede,un golletto riesce sempre a farlo. Speriamo che,per il bene del torneo quest’aurea fortunata si fermi presto altrimenti si rischia già una fuga definitiva.
Sul secondo gradino adesso si siede il Toro,ben pilotato da Ventura e che sembra aver trovato il miglior Quagliarella,mentre la ”formichina” Paulo Sousa issa la ”Viola” sul podio,anche se la buona partenza dei gigliati è indubbiamente da prendere con beneficio d’inventario…gioco,infatti,se ne vede poco e la squadra va spesso in sofferenza,anche con avversari non trascendentali come il Carpi che avrebbe meritato il pari.Il peso del centrocampo è tutto sulle spalle di Borja Valero e il tridente non punge,nonostante il recupero di ”Pepito”Rossi. Però Tatarusanu in tre occasioni su quattro ha mantenuto inviolata la rete e sono arrivati i 9 punti che al momento fanno gioire Firenze.
La Roma dopo la bella prova col Barca si fa irretire dal Sassuolo che passa due volte in vantaggio dimostrando di attraversare un ottimo momento.Lo ”staff”arbitrale che grazia il ”Pupone” permettendogli di fare ”trecento” in fuorigioco,unito al bolide in apertura di ripresa del ”mercenario”Salah,permettono a Rudi Garcia di evitare la beffa,e tenere i giallorossi in corsa.
Due ”bacche” e un ”maccherone” sono protagonisti del sabato…culinario che fa sorridere Milan ed Empoli e lascia l’amaro in bocca a Iachini e Colantuono. Per quest’ultimo la panchina comincia già a scottare..e dire che si era presentato andando ad espugnare lo Juventus Stadium!!
Il Bologna lascia al palo lo sconsolato Frosinone,mentre il Verona pareggia a Bergamo quando era già sul pullmann per tornare a casa,e ora turno infrasettimanale per tutti…la festa è appena incominciata. Alla prossima.

Go to TOP