Se un meridionale vota Lega

di Simone Passanetti 
Roma, 26 maggio 2020. “Sono tanti, anzi troppi, i meridionali che votano Lega, i quali dimostrano non solo di essere dei veri traditori del nostro popolo, delle nostre tradizioni, della nostra cultura, ma anche di non avere memoria storica del razzismo della Lega di primo pelo” – dichiarano i Sudisti Italiani, i quali aggiungono: “folto e nutrito è il gruppo dei nostri conterranei, i quali sostengono il partito di Salvini, sventolando la bandiera del carroccio  nei comuni della nostra terra. Tra i sostenitori vi sono anche diversi giornalisti ed editori di giornali del Sud, i quali non danno voce alle istanze del popolo meridionale e favoriscono l’avanzare indisturbato di chi ci odia, di chi ci umilia, di chi ci offende e lo fa mediante giornalisti come Vittorio Feltri. Non c’è nulla di più contraddittorio ed aberrante del  vedere politici,  nati nel Sud Italia, fare parte di un partito del Nord che, dal suo nascere, sosteneva  che i meridionali puzzavano. Non vi vergognate, cari meridionali ? Avete svenduto il Sud, avete avallato le offese!
Come può impegnarsi per l’affermazione dei nostri diritti chi,  nella sostanza e nei contenuti, è un avversario, che ha bisogno unicamente dei nostri voti? Il Sud Italia deve prendere coscienza della propria forza, imparare ad amarsi di più e non deve affidare le proprie sorti a politici ai quali delle sorti del Sud Italia non importa proprio nulla.
 Popolo del Sud svegliati ! Mandiamo a casa la Lega, la quale torni pure a comandare le Regioni del Nord, non quelle del Sud. Non abbiamo bisogno della Lega, abbiamo bisogno di un partito del Sud, che ami il nostro popolo e che, pertanto, non ambisca solo a  sottometterlo per il proprio tornaconto”.
Go to TOP