De Laurentiis ha detto che il tempo e’ scaduto? Penso che dopo un anno un paio di giorni di tempo di recupero ci possano stare”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Maurizio Sarri commentando le parole del presidente azzurro sul futuro della guida tecnica. “Quello che faro’ nei prossimi giorni – ha aggiunto Sarri – non lo so. Ora ho fame e voglio andare a cena, voglio dormire dopo dieci mesi di stress senza un pensiero, voglio parlare con la mia famiglia perche’ si tratta di decisioni che coinvolgono anche loro. Se rimango qui voglio avere la percezione che sia possibile ripetersi, non la certezza, perche’ questo non ce la puo’ dare nessuno”.

“Il si’ sarebbe detto con il cuore e questa squadra sara’ nel mio cuore per sempre. Nella vita purtroppo finisce tutto e a volte anche una storia e’ bello farla finire prima che si macchi un po'”. Lo ha detto il tecnico del Napoli Maurizio Sarri al termine di Napoli-Crotone parlando del suo futuro. “Anche se vado in Cina se parlo di Napoli continuero’ a dire ‘noi'”, ha aggiunto.

“Sarri resta? Il tempo e’ scaduto”. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis non vuole piu’ aspettare le scelte dell’allenatore. Vuole sapere il prima possibile se il tecnico toscano sara’ ancora alla guida del Napoli. Al termine della sfida vinta contro il Crotone il patron azzurro ha voluto mandare un messaggio forte e chiaro a Sarri. “Dovete chiederlo a lui se resta – ha proseguito il presidente del Napoli – a me non ha mai voluto rispondere, ha sempre demandato a Pellegrini, l’ho chiesto a Pellegrini e lui mi ha risposto ‘Boh!’. Per me la data non c’e’ piu’, e’ tempo scaduto, perche’ a un certo punto l’abbiamo affrontato questo problema, in tutti i modi, poi io mi devo prendere la responsabilita’, dobbiamo andare avanti. Non e’ detto vada via, c’e’ una clausola vediamo cosa accadra'”.