Sanità-choc. Era incinta e portava in grembo un bimbo già morto. I medici non se ne accorgono e la donna muore

Sanità-choc. Era incinta e portava in grembo un bimbo già morto. I medici non se ne accorgono e la donna muore

Un’altra storia di malasanità in Campania. Una donna è morta il 18 gennaio scorso al vecchio Pellegrini. Era incinta e portava in grembo un bambino già morto. Ma nessuno dei medici se ne accorse. Secondo i familiari si sarebbe potuta salvare. La donna, che era incinta, si era presentata con forti dolori di pancia. Agli esami effettuati dal Policlinico della Federico II, risulterebbe che il feto in grembo, era già morto quando la 36enne si ricovera d’urgenza una prima volta il 15 gennaio all’ospedale vecchio Pellegrini di Napoli. I medici le prescrivono analgesici per una lombosciatalgia. Dopo tre giorni i dolori aumentano, la donna viene ricoverata nuovamente al pronto soccorso dello stesso nosocomio. E qui, però, muore.

Nel registro degli indagati la procura hai iscritto i Due medici che l’avevano visitata per la prima volta.

Gli avvocati della famiglia Angelo e Sergio Pisani denunciano che sarebbe bastata un’attenta ecografia per provare a salvare la vita di Anna con un intervento chirurgico.

Share this post