Quando l’arte incontra l’amore, San Valentino al Museo MADRE

A San Valentino un lungo week end dedicato all’AMORE con visite guidate, party, presentazioni e… un libro per innamorarsi, ma non solo. Anche per riscoprire il potere della bellezza, il fascino dell’arte, la vertigine delle nostre fragilità di amanti, l’ombra della violenza contro le donne. Tutto questo tra le righe di L’Amore è una favola (Cairo 2015), secondo romanzo di Annarita Briganti, napoletana globetrotter approdata a Milano dove lavora come giornalista culturale per Repubblica e Donna Moderna (con Non chiedermi come sei nata, una storia vera d’amore e fecondazione assistita, ha vinto il Premio Comoinrosa 2014).

La Festa di San Valentino che quest’anno cade durante il week end offre il pretesto ideale per organizzare una fuga romantica nella città partenopea. E per riscoprirsi innamorati con L’Amore è una favola, il romanzo che oggi 14 febbraio, alle ore 18.00, viene presentato nella sede del MADRE (in Biblioteca al primo piano), il Muslibroeo napoletano d’arte contemporanea, a un passo dal Duomo. Una location d’eccezione scelta non per caso: l’arte e la bellezza sono un ingrediente fondamentale nella tormentata love story tra Gioia Lieve e l’artista Guido Giacometti, i due protagonisti, che proprio nelle stanze ottocentesche di Palazzo Donnaregina s’incontrano per la seconda volta, il giorno di San Valentino, per l’inaugurazione della mostra “Cuori Ribelli”.

Una favola dolce e feroce, senza filtri e oltre ogni stereotipo. Il racconto di una donna che si fa travolgere da una passione che veste i panni dell’Artista inafferrabile e sensuale. Al centro il desiderio di amare e di essere amati, di sperare e di lottare sempre per qualcosa di più e di meglio.

A seguire per tutti gli “innamorati del bello” tra le 19.30 e le 21.00 sarà possibile visitare la collezione permanente del Museo fino al gran finale, nella Sala delle Colonne con il MADReLOVE party: sound, video e performance, un programma musicale e di videoproiezioni ispirate alle opere in collezione per esprimere un’inedita dichiarazione d’amore per l’arte. All’ingresso del museo, a ogni coppia di visitatori “innamorati dell’arte” verrà consegnato un post-it su cui trascrivere la propria dichiarazione d’amore. I messaggi più appassionati saranno pubblicati sui profili social del museo. Seguiranno le performance dei dj set Alfredo Petrarca e Dario Giuliani, vj Giuseppe Santillo, in una serata di musica, ballo e divertimento per tutti. Innamorati di tutto il mondo… vi aspettiamo!

Go to TOP