mura aragonesi porta capuanaLa Giunta comunale, su proposta degli assessori Mario Calabrese e Carmine Piscopo, ha approvato i progetti definitivi denominati:

· Recupero e rifunzionalizzazione del complesso di San Lorenzo Maggiore (piano ex Archivio comunale, Torre e facciata delle chiesa);

· Recupero e rifunzionalizzazione Mura aragonesi a Porta Capuana;

Entrambi gli interventi fanno parte del Grande progetto Centro storico di Napoli, valorizzazione del sito UNESCO.

“Con l’approvazione dei due progetti, prosegue l’impegno del Comune di Napoli nell’attuazione del Grande Progetto Unesco – commentano gli assessori Mario Calabrese e Carmine Piscopo – Recupero, restauro, valorizzazione e riuso del patrimonio storico-artistico e progetti di rigenerazione urbana: un impegno che vedrà un 2015 fortemente imperniato sulla riqualificazione del tessuto storico della città di Napoli”

Soddisfatto Edoardo Cosenza, Assessore regionale e coordinatore dei Grandi progetti su delega del Presidente Caldoro:  “Prosegue la collaborazione fra Regione e Comune per il recupero e la valorizzazione dello straordinario centro storico di Napoli. Per volontà della Regione e del Dipartimento politiche sociali del governo si avvia anche l’assistenza tecnica al Comune, che consentirà di velocizzare le procedure amministrative e la certificazione delle spese a Bruxelles” .

Il progetto riguardante il complesso di San Lorenzo maggiore, il cui importo complessivo è di 3,0 milioni di euro, anche grazie alla disponibilità dell’Ordine dei frati minori di cedere in comodato gratuito al Comune di Napoli i locali di sua proprietà, mira a restituire unitarietà all’insieme monumentale, mediante l’ampliamento della fruibilità di spazi, di significativo interesse, allo stato chiusi o poco utilizzati, come il grande salone che ospita l’Archivio storico del Comune di Napoli, gli ambienti ad esso limitrofi e altri di proprietà dei frati. Il progetto, che prevede inoltre il recupero filologico della parti contrastanti con lo stile e il disegno originario, è da mettere in diretta relazione con l’intervento diCompletamento e sistemazione del Complesso archeologico di San Lorenzo maggiore – facente parte anch’esso del Grande progettoCentro storico di Napoli, valorizzazione del sito UNESCO- che riguarda l’ampliamento degli scavi per la messa in luce dell’antica area del Foro.

Il progetto di Recupero e rifunzionalizzazione Mura aragonesi a Porta Capuana, importo complessivo 1,5 milioni di euro, riguarda la valorizzazione e la rifunzionalizzazione di parte della cinta muraria della città ancora esistente che rappresenta una della massime espressioni dell’architettura militare quattrocentesca. L’intervento prevede la messa in luce dell’originaria superficie lapidea in blocchi di tufo mediante l’eliminazione dell’intonaco presente sul fronte interno della murazione e la realizzazione di un camminamento sul colmo della cortina muraria, raggiungibile attraverso un sistema di risalita costituito da una scala fissa e da un ascensore. Il camminamento sarà accessibile dall’area interclusa tra la murazione e il complesso di Santa Caterina a Formiello per la quale il progetto prevede la sistemazione con elementi di arredo urbano, giochi per i bambini e attrezzi per l’attività motoria per gli adulti.