terra fuochi ricerca di fusti di rifiuti tossici

“Ho ritenuto doveroso – dichiara Giuseppe De Mita, deputato Udc e vicepresidente vicario del gruppo “Per l’Italia” alla Camera – per la delicatezza della questione e per la sollecitazione ricevuta da amministratori locali investire della questione il Governo, e il Ministro Galletti che, già a conoscenza della vicenda, ha garantito il massimo dell’impegno e dell’interessamento nell’individuare le iniziative più opportune al caso”.

La vicenda a cui si fa riferimento è quella della scoperta, nei giorni scorsi ad Ercolano, all’interno del perimetro del Parco Nazionale del Vesuvio, di numerosi fusti contenenti rifiuti speciali pericolosi, quali materiali bituminosi nonché scarti edili, onduline di amianto e parti di autocarro, interrati ad una profondità variabile tra i due e i cinque metri. Al riguardo la Procura della Repubblica di Napoli ha disposto l’operazione “Sangue Nero”, indagine coordinate dalla quinta sezione reati ambientali della Procura partenopea ed eseguita dal corpo forestale dello Stato e dal Noe dei Carabinieri.

Nell’interrogazione urgente al Ministro Galletti, l’onorevole De Mita chiede quali iniziative si intende porre in essere con l’obiettivo di tutelare l’ ambiente del sito interessato e la salute dei cittadini.