Reggio Calabria, la Dia arresta l’ex ministro Claudio Scajola

scajolaLa Direzione investigativa antimafia di Reggio Calabria ha arrestato l’ex ministro Claudio Scajola. Si tratta di uno degli otto provvedimenti restrittivi emessi dal Gip del Tribunale di Reggio Calabria, Olga Tarzia, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia reggina, diretta dal Procuratore della Repubblica Federico Cafiero De Raho.

Gli arresti, eseguiti dai centri operativi e sezioni Dia di Roma, Genova, Milano, Torino, Catania, Bologna Messina e Catanzaro riguardano anche “personaggi legati al noto imprenditore reggino ed ex parlamentare Amedeo Matacena”, la “moglie Chiara Rizzo ed alla madre Raffaella De Carolis”. Matacena “è latitante, a seguito di condanna definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa”. Oltre agli arresti sono in corso “numerose perquisizioni in Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Lazio, Calabria e Sicilia, oltre a sequestri di società commerciali italiane, collegate a società estere, per un valore di circa 50 milioni di euro”.

Go to TOP