DonGocò  è un mc e freestyler calabrese, attivo fin dalla fine degli Anni ’90. Conclamata Normalità è il nuovo album disponibile dal 3 marzo nei negozi e nei digital store con distribuzione Goodfellas. Conclamata Normalità si pone come un ossimoro in cui il termine Conclamata, che è di solito utilizzato per patologie che hanno evidenza accertata, si accosta a Normalità, che è invece una condizione di sanità comunemente riconosciuta. Il disco che è stato prodotto anche grazie al contribuito della piattaforma di crowdfunding BandBackers, vede la partecipazione di numerosi artisti tra feat e produzioni come Dirty Blade Beats, Libberà, Brigante, Casa del Crudo e numerosi musicisti che impreziosiscono i beat con strumenti analogici.

Antonio Turano, questo è il vero nome di DonGocò, ha sempre collaborato con artisti calabresi come Kento, Kiave, Dj Luggi, Calibri Calabri e molti altri. Nonostante viva da anni nella Capitale, il suo legame con la terra d’origine rimane forte e sottolineato dai diversi testi in dialetto, che non mancano anche in questo ultimo lavoro. Per il primo videoclip intitolato Pratiche Inevase, ha scelto come location le strade del suo paese d’origine: Roggiano Gravina in provincia di Cosenza. Tra le rime del rap e i ritmi dei beat, scorrono le strade e i vicoli del comune calabrese, dove panni stesi, porte e finestre oltre ad essere un tributo, diventano metafora di uno spazio personale e intimo, quasi interiore.