Rapina dopo il mercatino dell’Epifania, feriti due commercianti ambulanti

Rapina dopo il mercatino dell’Epifania, feriti due commercianti ambulanti

Un commerciante ambulante di dolciumi di San Pietro in Lama, in provincia di Lecce, e il nipote dell’uomo, sono rimasti feriti da colpi d’arma da fuoco ieri sera nel corso di una tentata rapina. Dopo aver lavorato in un mercatino all’aperto di Maglie per la festa della Befana, le due vittime erano tornate nella loro cittadina e stavano scaricando la merce da un furgone in un locale usato come deposito e magazzino quando sono stati affrontati da un bandito con il volto coperto e armato di pistola che ha ordinato al commerciante di consegnargli il denaro, contando probabilmente sull’incasso delle vendite al mercatino.

Per incutergli timore ha esploso un colpo di pistola in direzione della ruota del furgone. A quel punto il commerciante gli ha detto di avere in tasca nel portafogli solo 25 euro. Il bandito ha reagito ferendolo con un colpo di pistola a una gamba. A quel punto il nipote dell’ambulante, contando sulla sua stazza, si è avventato contro il bandito per cercare di disarmarlo ma è stato ferito da due colpi d’arma da fuoco all’addome che, secondo quanto riferito dai medici, solo per fortuna non si sono rivelati mortali. Il bandito, resosi conto di quello che aveva combinato, è fuggito a piedi. Secondo gli inquirenti ha agito da solo. Sull’episodio indagano i carabinieri del Comando provinciale di Lecce. Entrambi i feriti sono fuori pericolo

Share this post