Pugno duro di Franceschini: stop agli ambulanti vicino ai monumenti

ambulanti reggia casertaE’ iniziato il conto alla rovescia nei confronti di rivenditori di sounvenir, camioncini per panini e bibite, bancarelle di cianfrusaglie che stazionano vicino ai monumenti di tutta Italia. A lanciare la nuova offensiva nei confronti degli ambulanti che assediano i luoghi d’interesse delle nostre città è il ministro dei Beni Culturali e Turismo, Dario Franceschini che spiega come nel decreto ArtBonus, firmato dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e trasmesso alla Camera, ci sia anche una norma «molto importante per garantire il decoro attorno ai monumenti». «Grazie ad un semplice procedimento amministrativo – ha precisato il ministro – i sindaci e le sovrintendenze potranno revocare le autorizzazioni ad ambulanti, camion, bar e bancarelle vicine ai monumenti».

Si tratta, sottolinea Franceschini, di un “meccanismo efficace e non penalizzante per i commercianti che saranno indirizzati in altri luoghi o indennizzati, ma che serve a mettere ordine a quel caos che vediamo tutti i giorni nei pressi delle nostre eccellenze culturali”. I casi del Colosseo, spesso al centro di aspre polemiche, di Pompei, di Piazza San Marco e degli Uffizi, fa notare ancora Franceschini, “sono sotto gli occhi di tutti e dimostrano l’urgenza di questa norma che sarà applicata in tutta Italia”.

Da Firenze il neosindaco Dario Nardella, giudica l’intervento “corretto” e precisa che si tratta di “una norma molto importante a tutela della bellezza e del decoro delle città. Tutti devono poter godere del bello che ci circonda, senza restrizioni e in un contesto di decoro urbano, tanto più attorno a monumenti patrimonio del mondo”.

Go to TOP