Premio Massimo Troisi, ecco i premiati

di Eleonora Diquattro

E’ arrivato il momento delle “premiazioni” nella XIX edizione del Premio Massimo Troisi, prestigioso osservatorio sulla comicità, che continua il suo successo, proprio nei luoghi della città che hanno dato i natali al grande Massimo, a San Giorgio a Cremano.

Con la direzione artistica di Gino Rivieccio, attore e regista di vasta esperienza, andrà in scena fino al 27 luglio, un ampio programma, nel segno della cultura e del divertimento, proponendo molteplici spettacoli, gratuiti e aperti al pubblico. Grazie anche, alla promozione e organizzazione dal Comune di San Giorgio a Cremano, e del sindaco Giorgio Zinno, tramite l’assessorato alla cultura, diretto dall’ assessore De Martino, e con il finanziamento della Regione Campania.

Domenica serata speciale, quella condotta da Francesco Mastandrea, in Villa Vannucchi, perché sono stati assegnati i premi per le categorie : Miglior Corto Comico; Migliore Scrittura Comica e Migliori Testo Teatrale e Sceneggiatura Cinematografica e scrittura Seriale di Fiction Televisive.

Per la sezione “Migliore Scrittura Comica” la giuria, presieduta da Pino Imperatore( scrittore e giornalista), e composta da Edgardo Bellini (ludolinguista) e Gianni Puca (umorista) ha esaminato 65 racconti per la categoria Racconto Inedito e 20 libri per la categoria Opera Edita. Opera vincitrice categoria Racconto Inedito è stata: “Tutti i santi giorni – Cose che mi succedono” di Francesco Cavallaro di Bareggio (MI). Menzioni Speciali categoria Racconto Inedito: “Il prezzo della vittoria” di Vanes Ferlini di Imola e “Tutto a posto a Ferragosto!” di Armando Grassitelli di Napoli. Le opere vincitrici della sezione “Opera edita” saranno premiate invece nella serata del 27 luglio.

Per la sezione “Miglior corto comico” la giuria presieduta da Valerio Vestoso (regista cinematografico) e composta da Luigi Pane ( regista) e Giordana Mari (sceneggiatrice) ha esaminato una dozzina di opere. Il corto vincitore del Premio Massimo Troisi è “Fuck different” di David Barbieri, di Firenze.

Per il concorso “Testi teatrali , sceneggiature cinematografiche e scritture seriali di fiction televisive” nato dalla sinergia del Comune di San Giorgio e il Master di II livello in Drammaturgia e Cinematografia della Università Federico II di Napoli, la giuria presieduta dal professore Pasquale Sabbatino e composta dai professori: Giuseppina Scognamiglio, Anna Masecchia, Matteo Palumbo e Vincenzo Caputo ha assegnato due borse di studio a: Massimiliano MOTTOLA, di Napoli, titolo “ La cena” e Alejandro DE MARZO, nato a Caracas (Venezuela), titolo “ Invito a cena”. Menzioni speciali : Giovanni AVERSANO, di Napoli . Titolo: “Gobbosnob. La vera storia dell’esilio e morte. Leopardi a Napoli. Drammatica farsa fiorita di poesia, sapori e canzoni”. Antonio DE ROSA, di Napoli . Titolo: “Incompresi nel prezzo”. Francesco FERRARA, di Benevento , titolo”La classe: ritratto di uno di noi” e infine Massimo MARAVIGLIA, di Napoli . Titolo: “Strafàust”. Un Premio Speciale della giuria del Master sarà consegnato nella serata finale della kermesse.

Ospite d’onore della serata è stato l’attore comico Dario Vergassola.

Go to TOP