La pizza patrimonio dell’Unesco, parte la raccolta di firme

pizza 2

di LAURA RIGGIO

Ciccio Pizza ha girato il mondo. Ha portato la pizza dalle Americhe fino ai Caraibi dove gli chiedevano anche pizze esotiche ma per Francesco Iocco, la pizza è quella classica. Ospite dalla bella e brava Caterina Balivo, Ciccio propone sempre piatti tipicamente partenopei come il Babà Rustico che in diretta, a Detto Fatto, ha preparato per gli spettatori. Innamorato della sua Napoli dove ha imparato il mestiere di pizzaiolo, Ciccio ha girato anche l’Europa, ora vive  a Milano dove si è fermato per amore. Se dovesse preparare una pizza per la Balivo farebbe sicuramente un Pizza Margherita, semplice proprio come la nostra Caterina. Da grande tifoso del Napoli, ha pensato anche alla pizza per il Pepita, per Higuain: sarebbe una pizza con la provola e il pepe…che ben si addice al goleador del Napoli. Domani sarà ospite di nuovo a Detto Fatto e ci proporrà altre leccornie.

Il suo sogno è avere una pizzeria tutta sua a Milano e della sua Napoli ricorda soprattutto le voci della gente, la solarità, la facilità di socializzare, il calore dei napoletani. A Napoli ha tutta la sua famiglia e ci viene spesso. La sua simpatia è travolgente e fa molto ridere quando spiega che fare il babà è una ricetta “intima”, come se fosse una sorta di rito come un tete a tete. Ciccio con un altro grande artista della pizza, Davide Civitiello, è partita la raccolta firme su Charge.com  perché la pizza diventi Patrimonio dell’Unesco. Nel video la nomination di Davide per la petizione a favore della Pizza a Ciccio, e poi quella di Ciccio…insomma con la pizza non si scherza ed è subito contagioso il profumo della pizza e il sostegno all’iniziativa.

Eccoli in esclusiva al Sud online…pizzaioli DOC: Davide Civitiello e Ciccio Pizza

Go to TOP