L’allarme lanciato ieri l’altro dalla agenzia di rating Moody’s su una possibile bocciatura del nostro debito pubblico, che potrebbe essere declassato a un solo gradino dal livello “spazzatura”, è il segno che l’Italia rischia di essere travolta da una nuova crisi finanziaria. E’ il mix tra costosissime misure senza copertura e agguerriti propositi di affossamento della legge Fornero, ad aver motivato la scelta di Moody’s di mettere sotto osservazione il debito italiano per una possibile retrocessione del suo rating, il voto che le agenzie internazionali danno alla capacità di uno Stato di ripagare i propri creditori. Meno preoccupazioni suscitano invece le pulsioni anti-europeiste e lo scetticismo sulla permanenza nell’euro.