Palermo, ucciso un operaio incensurato. Ma spunta la pista mafiosa

Omicidio in provincia di Palermo, a Belmonte Mezzagno. Vittima un 36enne, Vincenzo Greco, operaio edile incensurato. E’ stato raggiunto da una serie di colpi d’arma da fuoco, in via Portella della Paglia, all’interno della sua auto. Una vera e propria esecuzione di stampo mafioso. E questa appare la pista privilegiata. Indagano i carabinieri, coordinati dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia.

Share this post