Palermo, partorisce e getta il figlio nel balcone del vicino

Vive al primo piano di una  palazzina in via Giovan Battista Marino, a Bagheria, insieme alla  sorella piu’ grande e al padre cieco ottantenne, la 39enne che questa  mattina, dopo aver partorito, ha lanciato il suo bimbo appena nato nel balcone accanto a quello del suo appartamento, in una casa in cui non  abita nessuno e i cui proprietari sono stati chiamati dai vicini, che  sentivano piangere. ”Una famiglia ‘strana”’, per come la descrivono  i vicini. ”Non li vedevamo uscire quasi mai, neanche per stendere i  panni”, raccontano nel palazzo. La madre della 39enne e’ morta tre  anni fa, e sembra che la loro casa, gia’ da prima del suo decesso, si  trovasse in una condizione di abbandono.

Il padre e la sorella della donna sono stati condotti al  Commissariato di Bagheria per essere ascoltati sui fatti.  L’abitazione, cosi’ come il balcone in cui e’ stato lanciato il  neonato, sono stati posti sotto sequestro.

“Non ci siamo accorti di nulla. Non ci parliamo da trenta anni.  Ha preso il bambino e lo ha lanciato”, dice all’Adnkronos lo zio  della donna, che vive al piano di sotto. Ma poi qualcun altro nel  palazzo aggiunge: ”Qui tutti vociferavano che fosse incinta”. Lo  ammette anche una vicina che abita nella palazzina di fronte: “Mi ero  accorta che era ingrassata – racconta – e ho pensato che potesse  essere incinta, ma con gli abiti invernali e’ facile nascondere… In  dodici anni che vivo qui non l’avevo mai vista con un fidanzato”.

Go to TOP