PecoreSicuramente si è trattato di un’intimidazione. Ma la violenza espressa è senza pari e ne ha fatto le spese un intero gregge di ovini, 150 ovini “belicini”,  sono stati barbaramente uccisi da ignoti all’interno di un allevamento in contrada Carrubbelle, a Contessa Entellina, in provincia di Palermo. I carabinieri hanno accertato che  gli animali sono stati sventrati, massacrati senza pietà  per, evidentemente, mandare un messaggio all’allevatore che dalla strage ha ricavato una perdita di almeno 30mila euro.

Sul posto è intervenuto anche il personale del Servizio Veterinario dell’ASL di Corleone e del Comune di Contessa Entellina, per i rilievi e lo smaltimento dei corpi. Sono in corso le indagini dei carabinieri per risalire all’identità  dei killer di pecore e capre.