gol hamsick

di Giuseppe Pedersoli

La professoressa Capuleti tiene un corso di recupero, risveglia i calciatori del Napoli e i voti in pagella tornano su. Prof Giulietta, vieni a farci visita più spesso, il tuo collega docente, Benitez, ha bisogno di te. Il 6-2 col Verona, dopo l’iniziale svantaggio al 30’ secondo di gioco, è il toccasana che arriva come una manna dal cielo. Oggi si parla di calcio alla crisi, di un Napoli che ritorna prepotentemente alla ribalta del campionato.

Non oso pensare a cosa sarebbe accaduto se i partenopei non avessero fatto l’impresa. E quando vinci con un risultato tennistico, come potrebbero i voti essere bassi? Mattino, Repubblica, Corriere della Sera, Roma, Gazzetta e Corriere dello Sport, Napolista sono abbastanza generosi con i calciatori azzurri. Ma spacchiamo il capello. L’inviato Fulvio Busi del Corsera valuta da 5,5 Albiol, Ghoulam, Jorginho; Salvatore Caiazza dà un 5 a Rafael (quello del Napoli).

Per il resto i voti sono tutti almeno sufficienti per l’undici di Rafa e anche per i subentrati.

Difesa: Rafael Cabral, a parte l’eccezione di cui sopra, non viene giudicato colpevole per i due gol subiti. Sufficiente, Mimmo Carratelli addirittura gli dà 7. Ma i voti del Maestro, questa volta, sono davvero alti per tutti i protagonisti della riscossa. Bene gli altri, finalmente in ripresa Maggio.

Centrocampo: discreti Jorginho e Lopez, Hamsik con la doppietta arriva al 7 e oltre. Merita di essere evidenziata la nota di Antonio Corbo su Repubblica: Marekiaro funziona se gioca da centrocampista d’inserimento e non da finta punta. Benino anche Inler, entrato al posto dell’italo-brasiliano.

Esterni: cosa dire più di Callejon, al momento re dei cannonieri? Davvero incomprensibile la sua “non convocazione” nella nazionale spagnola. Insigne, “assa ffa’ a Madonna”, esce tra gli applausi e oscilla tra il 6,5 e l’8. Mertens giocherà contro l’Atalanta per far tirare il fiato a Lorenzo.

Attacco: quando il bomber segna tre gol portandosi il pallone a casa e l’arbitro gliene annulla uno inventandosi un fuorigioco, nulla c’è da aggiungere. Piuttosto, oltre a prendere atto della pioggia di 8 su Higuain, chiederei a Mattino e Corsera che gli danno 7: ma un centravanti, per arrivare all’8 e al 9, quanti ne deve segnare? Anche questa volta un solo voto mio personale, al “Benitez comunicatore”. “Rimetteremo il leone Gonzalo in gabbia e lo faremo uscire per Atalanta Napoli”. Solo Rafone poteva dire una cosa non banale. Voto 10. Sempre forza  Napoli.