Ora nella stazione spaziale cresce anche il grano

Tempo di raccolto sulla Stazione spaziale internazionale: le prime spighe di grano nano sono arrivate a maturazione nel modulo Aph (Advanced Plant Habitat), messo in funzione un anno fa. L’astronauta Joe Acaba ha preparato la semina in febbraio, dopodiché il grano è cresciuto dentro una struttura simile a un microonde, nella quale 180 sensori registravano costantemente umidità, temperatura, luce, dati che venivano elaborati in tempo reale sulla Terra, nel Kennedy Space Center della Nasa.

Lo scopo è capire in che modo la microgravità possa influire sullo sviluppo delle piante. In passato gli astronauti avevano già assaggiato lattuga
cresciuta a bordo della Iss, ma Aph rappresenta il primo studio di un’agricoltura spaziale autosufficiente, che punta a generazioni successive di piante nate da semi generati tra le stelle.

Vai a TOP