Off12, 5 premi per le favolacce dei fratelli D’Innocenzo

DI FAUSTA TESTAJ’

 

La serata finale dell’OFF12  presentata dalla madrina B. Tabita e dall’attore A. Gimignani si è conclusa con risultati più che positivi, efficentissima anche tutta la copertura Web del Festival.Un’infinità di premi ha ottenuto il  film: “ FAVOLACCE”dei fratelli D’INNOCENZO votato dalla giuria dei Lungometraggi, presieduta da G. Ranzi e composta da D. Pecci e A. Carpenzano  come MIGLIOR FILM “Perchè ci guarda, ci spiazza, ci racconta con rigore la mancanza di rigore e di senso delle nostre vite e di quelle che verranno”, lo stesso lavoro vince: IL PREMIO SIAE MIGLIOR SCENEGGIATURA, il PREMIO AL MIGLIOR INTERPRETE assegnato a LINO MUSELLA “ per la sua espressività, per il suo essere fondamentale e apre la sua silenziosa importanza meraviglia”, MENZIONE SPECIALE ai bambini interpreti del lungometraggio“perchè il film sono loro e loro sono il film”, PREMIO INTERPRETE DELL’ANNO VERAMENTE INDIPENDENTE a ELIO GERMANO che da attore non protagonista  riesce ad arricchire l’intero contesto della pellicola trasmettendogli la sua grande abilità nel comprendere i personaggi  dando il suo contributo alla riuscita del film.A ritirare il FICU PALA , simbolo dell’OFF,anche quest’anno realizzato da Scena Apparente e consegnato al miglior film ed al miglior attore uno dei due Fratelli D’INNOCENZO. Il PREMIO FILM DELL’ANNO VERAMENTE INDIPENDENTE, assegnato dal portale CINEMA ITALIANO.INFO, se l’è aggiudicato “NEVIA”di NUNZIA DE STEFANO prodotto da M. Garrone,Archimede, RAI CINEMA, con il contributo del  MIBACT che porta a casa anche il PREMIO DEL PUBBLICO, film non Napoletano ambientato a Napoli con interpreti e tematiche partenopee che riesce ad avere un respiro che va oltre il cinema tipico e gli stereotipi sottovesuviani.Una Menzione Speciale è andata a “MATERNAL” il bel film di MAURA DELPERO che a causa del Covid-19 non era presente ma collegata in video dall’Argentina, considerata dalla giuria un’opera prima piena di piccoli dettagli,silenziosi e grandi temi che urlano. PREMIO MIGLIOR CORTO LASER FILM OFF12 a “BEN”di TERESA SALA, , ILARIA VERGANI, GABRIEL BEDDOES e MATTIA PARISOTTO  “un corto fiero di esserlo, un’invenzione poetica fuori dal tempo, una scrittura senza parole, un sogno o un incubo con tutta la leggerezza che gli appartiene. Menzione SPECIALE anche per il corto “THE FLOOD”di KRISTIJAN KRAJNCAN carico di echi Shakesperiani,sapiente nella scelta delle ambientazioni che raccontano al pari o di più della trama. IL PREMIO RAI CINEMA CHANNEL del valore di €. 3000,00 va al corto :” L’ORO DI FAMIGLIA”di EMANUELE PISANO :” per aver saputo raccontare con sapiente capacità registiche una storia di disperazione giovanile senza mai cadere nella banalità”ritira il Premio il Produttore fondatore della PATHOS DISTRIBUTION MAURIZIO RAVALLESE.Per la Sezione Documentari INTERNAZIONALI(Premio dedicato alla memoria del  Critico cinematografico S. Gesù) , che ha visto come Presidente di Giuria Pietro LI DONNI e come componenti gli Allievi del CENTRO SPERIMENTALE CINEMA-SEZIONE SICILIA, il vincitore è BENIAMINO BARRESE CON :” ALLA SCOMPARSA DI MIA MADRE” “per la capacità d’innescare delle riflessioni sul potere dell’ immagine e sul linguaggio mostrando una grande abilità nel maneggiare le forme del documentario e per aver saputo raccontare un tema intimo ed universale come quello del rapporto madre-figlio e quello persona pubblica-persona privata.Altra scorpacciata di Premi ha fatto il Documentario del Messinese FRANCESCO CANNAVA’ :”BECAUSE OF MY BODY”per lui sia la MENZIONE SPECIALE della Giuria che il PREMIO DEL PUBBLICO :” per la sua capacità d’indagare un mondo quasi sconosciuto in Italia quello degli O.E.A.S.,e per la volontà di aprire un dialogo al riguardo, ponendo l’accento su un percorso professionale complesso che viene ritratto senza nascondere difficoltà e lacune.Altro PREMIO DEL PUBBLICO per la Sezione corti : “DELITTO NATURALE” di VALENTINA BERTUZZI. Cannavà ha rivolto un pensiero a Claudia, la protagonista del suo documentario,che per la prima volta è uscita da sola,si trova in Francia, Purtroppo ricoverata in Ospedale :” perchè il suo corpo è molto fragile ma la sua anima è forte”, è da sola ricoverata senza conoscere una parola di francese, lui l’ha chiamata dicendole che era al Festival e che molto probabilmente avrebbero vinto un Premio in modo da renderla felice.Il Sindaco di Siracusa, Francesco Italia, salito sul palco per Premiare “NEVIA”, ribadisce soprattutto quest’anno i suoi ringraziamenti a Lisa Romano, Paola Poli e a tutto lo staff della Kermesse,in modo formale ma anche sostanziale dato che per la prima volta nel bilancio Comunale c’era una voce dedicata specificatamente all’OFF, poi chiaramente, causa covid, non si sono potute dare le risorse che s’immaginavano, però è stato un modo per incoraggiarli e dirgli :” grazie per quello che fate e continuate così”. G. Ranzi porta voce della giuria Lungometraggi  dice :” quest’anno è stato molto interessante partecipare alla XII Edizione dell’Ortigia Film Festival ma anche emozionante perchè lo stare insieme con tutte le attenzioni che abbiamo dovuto avere ha fatto sì che si sia creata una vera atmosfera familiare,i film i corti i lungometraggi erano veramente interessanti ed in quest’atmosfera ci siamo trovati a scambiarci delle opinioni in maniera civile e sincera.La serata si è conclusa in bellezza, con la proiezione dell’EVENTO FUORI CONCORSO : l’interessantissimo film scritto e diretto da AURELIO GRIMALDI “IL DELITTO MATTARELLA”.

Go to TOP