Nuove proposte, ecco Rakele: l’unica napoletana in corsa a San Remo

Rakele

Sta per nascere una stella sul palcoscenico dell’Ariston, ce lo auguriamo, perché Rakele,  che all’anagrafe si chiama Carla Parlato, non solo è bella ma anche molto brava, e il suo brano “io non lo so cos’è l’amore”, scritto insieme a Bungaro, Cesare Chiodo e Giacomo Runco,  è in gara nella categoria nuove proposte del festival di Sanremo. Nata a Napoli il 20 luglio 1995, a 9 anni Rakele inizia a studiare canto moderno e classico, insieme al maestro Sabatino Raia del San Carlo di Napoli, a 13 anni prende parte al suo primo progetto discografico e, in seguito, è la front-woman di una band electro – pop locale. Comincia così a sviluppare un suo senso artistico che la porterà, nel 2013, ad essere notata, durante uno stage, dai produttori Cesare Chiodo e Bungaro che in passato hanno collaborato con artisti del calibro di Fiorella Mannoia, Ornella Vanoni, Mina, Laura Pausini, Giorgia, Andrea Bocelli e tantissimi altri e che adesso puntano su una giovane artista piena di talento.

Rakele, unica napoletana in gara nella sezione giovani proposte, con una voce suadente in un sound metallico, ci regala l’unica certezza di fronte alla domanda che almeno una volta nella vita si è posto ognuno di noi: Io non lo so cos’è l’amore .

È possibile non solo acquistare già il brano, su i Tunes, etichetta Carosello Records, ma anche ascoltarlo tramite Spotfy e le migliori piattaforme digitali.

Go to TOP