Beppe Grillo
Beppe Grillo

Politica interna

 
M5S – Il giorno dopo le espulsioni dei deputati Massimo Artini e Paola Pinna, il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo si è detto “un po’ stanchino” e, attraverso un referendum online, ha nominato un direttorio di cinque parlamentari: Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio, Roberto Fico, Carla Ruocco e Carlo Sibilia.
 
FI – Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, intervistato dal Corriere della Sera, afferma: “Penso che prima venga l’elezione del presidente della Repubblica e poi vengano le riforme. Auspico per il Quirinale una soluzione condivisa, Amato ha il profilo giusto”. Intanto Raffaele Fitto scrive al Sole 24 Ore: “Stiamo mettendo in campo iniziative concrete per restituire al centrodestra italiano la capacità di parlare a quel blocco sociale che per anni ha scommesso su Forza Italia e oggi è largamente deluso”.
 
Pd – Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha visitato alcune realtà produttive del Mezzogiorno, mentre i dissidenti del Pd hanno lanciato l’idea di un referendum tra i militanti sulle politiche del governo. Intanto Massimo D’Alema, in un’intervista al Corriere della Sera, boccia il ritorno alla Terza Via: “Trovo incredibile che per offrire un retroterra teorico nobile al governo Renzi si faccia un’operazione anacronistica”.
 
Vaccini – Sono salite a undici le segnalazioni di morti sospette in Italia e l’Agenzia del farmaco ha annunciato come probabile il sequestro di altri lotti del vaccino Fluad. è scoppiata la psicosi, ma al momento una relazione diretta tra il vaccino e i decessi non è provata.
 
Politica estera
 
Turchia – Papa Francesco, nel primo giorno di viaggio in Turchia, ha incontrato il presidente Recep Tayyip Erdogan e ha auspicato il dialogo tra le religioni contro il terrorismo: “Nel ribadire che è lecito fermare l’aggressore ingiusto, voglio anche ricordare che non si può affidare la risoluzione del problema alla sola risposta militare”.
 
Regno Unito – Il premier britannico David Cameron ha annunciato una stretta radicale sull’immigrazione dall’Unione europea. Le nuove regole prevedono che gli immigrati abbiano diritto ad alcune specifiche prestazioni sociali, come i crediti d’imposta e gli alloggi popolari, solo dopo almeno quattro anni di residenza.
 
Nigeria – Almeno 120 persone sono state uccise in uno dei più gravi attentati della storia recente nigeriana. Due kamikaze si sono fatti saltare in aria all’interno della moschea di Kano, il cui leader aveva preso posizione contro Boko Haram.
 
Economia e Finanza
 
Ue – La Commissione europea ha deciso di rinviare a marzo la decisione sulle sanzioni a Francia e Italia, ritenendo che Roma abbia compiuto alcuni progressi sulla parte strutturale della raccomandazione sul bilancio, ma invitando le autorità a compiere ulteriori progressi. Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha detto che la valutazione della Commissione sulla legge di Stabilità “contiene un riconoscimento ai progressi compiuti dall’Italia nello sforzo di modernizzazione”.
 
Disoccupazione – L’Istat ha rilevato che il tasso di disoccupazione a ottobre è arrivato al 13,2%, in aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente e di un punto nell’arco di un anno. Anche se nell’ultimo trimestre sono stati creati 400 mila posti di lavoro, la disoccupazione è ai massimi storici dal 1977. Inoltre l’economia è ancora ferma, con crescita attesa pari a zero nell’ultimo trimestre del 2014.