Per non dimenticare: il Primo Maggio 1947 la strage di Portella della Ginestra

La mattina del 1 maggio 1947 da Piana degli Albanesi, San Cipirello e San Giuseppe Jato, piu’ di duemila tra contadini e braccianti con le loro famiglie, si incamminano verso PORTELLA della Ginestra per celebrare la festa dei lavoratori. Poco dopo le dieci, mentre e’ in corso il comizio, si sentono i primi spari. Non sono mortaretti esplosi per la festa, come qualcuno crede in un primo momento. Sono fucili e mitragliatrici che fanno fuoco su una folla inerme. E’ l’inizio di una strage ricostruita dal professor Salvatore Lupo con Michela Ponzani a “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura in onda lunedi’ 1 maggio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia. Undici morti e oltre trenta feriti: e’ questo il bilancio dell’eccidio di PORTELLAdella Ginestra, la prima strage della storia della Repubblica.

 

Vai a TOP