Nauticsud, partenza positiva per visitatori e imbarcazioni vendute

Continua il trend positivo per la nautica italiana. Al Nauticsud, Salone internazionale della nautica in svolgimento alla Mostra d’Oltremare di Napoli sino a domenica 16, il dato vendite evidenzia che il mercato è in pieno fermento e a Napoli si ottiene un +30%. Nel primo weekend espositivo venduta l’imbarcazione più grande in fiera: il modello In Six 62 del Cantiere Rizzardi, seguito da numerosi acquisti di gommoni, gozzi e motori marini.

 

Siamo contenti che i nostri espositori trovino al Nauticsud opportunità di vendite, ma la cosa non ci stupisce – afferma Gennaro Amato, presidente Afina – da cinque anni a questa parte Napoli è diventata una piazza importante per il mercato della piccola e media nautica, qui il settore produttivo trova terreno fertile perché si lavora al loro fianco. A Genova invece il segmento delle imbarcazioni tra i 4 e 18 metri viene lasciato a se stesso e messo in disparte rispetto ai cantieri che producono navi oltre i 30 metri”.

Il pubblico delle grandi occasioni ha premiato il lavoro svolto dal binomio Mostra d’Oltremare ed Afina che hanno organizzato la 47.ma edizione del Nauticsud. Il dato di affluenza è nettamente in crescita se paragonato alle stesse due giornate iniziali dello scorso anno con un +10% di partecipazione. Ma in particolare la qualità dei partecipanti ha alzato l’asticella delle adesioni e di conseguenza degli acquisti.

Il riscontro giunge dai dati vendita registrati da diversi espositori che hanno concluso affari e sottoscritto contratti di acquisto di barche. A parte la vendita della barca “regina” del salone il 62 piedi di casa Rizzardi, l’IN Six 62, che sarebbe stato acquistato da un armatore napoletano, si registrano vendite di gozzi, gommoni e motori marini.

Italiamarine, noto cantiere di gommoni, ha venduto un 34 ed un 32 piedi ma anche ben due contratti di acquisto per il neo nato Positano 31 Cabin provato a secco anche dal ministro Gaetano Manfredi nella sua visita il giorno di apertura. Così come due motoscafi Beneteau Flyer 8 e Flyer 8.8 Sundeck rappresentati da Centro Nautico Marinelli. Anche l’espositore Nautica Salpa ha venduto due modelli, 28 e 30 piedi, della serie Soleil. Numerosi gli espositori che hanno trovato clienti e formulato commissioni di acquisto nelle prime due giornate espositive, come il Cantiere Mimì che ha venduto il gozzo di 11 metri presentato in anteprima, per un volume di affari al Salone che supera i 20 milioni di euro.

Tra i motori marini, sempre più al centro degli interessi dei visitatori del Nauticsud, spiccano le vendite di HI Performance Italia, distributore di Mercury, che ha venduto tra i modelli anche il nuovo 450R e registra ben due definizioni contrattuali per il gommone gioiello di casa Sacs di 11 metri. Anche Nautica Mediterranea Yachting, distributrice dei motori Suzuki, ha concluso diversi contratti di vendita. Honda, Yamaha, Evinrude, Selva marine e Tohatsu registrano, tutti insieme, ottimi dati.

            Domani, martedì 11 alle ore 15, al Nauticsud anche il convegno dei Giovani Dottori Commercialisti sul tema “Fisco & Nautica”. Il salone sarà aperto tutti i giorni sino a domenica 16, dal lunedì al giovedì 12.30 – 19.00 mentre il venerdì, sabato e domenica 10.30 – 20.30. per informazioni www.nauticsudofficial.it

Share this post