Nastri D’Argento, il Traditore di Bellocchio fa il pieno di premi

Nastri D’Argento, il Traditore di Bellocchio fa il pieno di premi

DI FAUSTA TESTAJ’

Anche quest’anno il Teatro Greco di Taormina è stato cornice della Premiazione dei Nastri D’argento, arrivati alla 73esima Edizione. Istituiti dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, con Presidente L. Delli Colli che ci illustra l’iniziativa di questa Edizione, MOVIEMENT, una campagna per tenere i cinema aperti anche in Estate in modo da promuore sempre di più il cinema Italiano ed Internazionale.Quest’anno la Manifestazione oltre al Ministero dei Beni Culturali, all’ Assessorato Sport-Turismo-Spettacolo della Regione Sicilia(ancora per poco rappresentato dal dimissionario Assessore Pappalardo), alla BNL, e alla SIAE NOVE MAIER si avvale di un nuovo supporter, la Fondazione Claudio Nobis che ha scelto i Nastri per sostenere una campagna a favore dei giovani che si occupano di cultura nel cinema, nel teatro, nel giornalismo.Il compito di presentare la serata, che andrà in onda l’8 Luglio su RAI 1 dopo il film, è stato dato alla vulcanica Anna Ferzetti(fglia del grande Gabriele e moglie di P.Francesco Favino).

Si inizia con la Musica Noemi vince il NASTRO per l’interpretazione della colonna sonora del film “Domani è un altro giorno” di S. Spada con V. Mastrandrea e  M. Giallini prodotto da M. Tedeschi e P. Poli. A sorpresa NASTRO D’ARGENTO per la Migliore Commedia a :”BANGLA” diretto ed interpretato da Phaim Bhuiyan prodotto da D. Procacci per Fandango( che quest’anno festeggia i primi 30 anni di produzione cinematografica) e A. Maria Morelli per TIM VISION, Premia  L. ABATE (Presidente BNL)sottolineando che per il suo gruppo che si è aperto in 70 Paesi e che ha operatori professanti diverse religioni l’integrazione non è solo un valore civile ma anche un modo di essere.

Sale sul palco E. Vanzina per presentare l’Anteprima del Documentario su suo fratello Carlo, da poco scomparso, Documentario che uscirà nelle sale a Natale. NASTRO come MIGLIORE ATTRICE DI COMMEDIA a P. CORTELLESI per il film :” Ma cosa ci dice il cervello”diretto da suo marito R. Milani, che per ridimenzionare l’essere considerata una super eroina, avendo girato personalmente tutte le scene d’azione del film dice di definirsi un Super Pippo.Dedica il Premio a suo padre che le ha insegnato che ridere e sorridere era una cosa molto seria.

MIGLIOR ATTORE DI COMMEDIA: S. FRESI per i film : “ C’E’ TEMPO”, “L’UOMO CHE COMPRO’ LA LUNA” “MA COSA CI DICE IL CERVELLO”, dedica il NASTRO a sua moglie che è il motore di tutto il bene della sua vita. FRESI riceve anche il PREMIO MANFREDI dalle mani della sig.ra Erminia e della nipote Sara Master.MIGLIOR PRODUTTORE dell’anno, GROENLANDIA per i film “Il CAMPIONE “ e “IL PRIMO RE”.

A Roma sempre per “IL PRIMO RE” era già stato assegnato il NASTRO per il Miglior sonoro in presa diretta ad A. BONANNI. PERSONAGGIO dell’anno PERSOL: ANDREA CARPENZANO e come Registi esordienti vengono Ex Aequo Premiati L. D’AGOSTINO per “ IL CAMPIONE” e V. MASTRANDREA per “RIDE”, nessuno dei due è potuto essere presente a Taormina, il primo è nella R. CECA a presentare il film in un concorso, il secondo è impegnato a Roma sul set. PREMIO SPECIALE SIAE PER LA GIOVANE SCENEGGIATURA a GIULIA STEIGERWALT per i film “ CROCE E DELIZIA” ed il “ CAMPIONE”.

NASTRO SPECIALE A SERENA ROSSI per “ MIA” film sulla vita della Martini con la Regia di R. Donna, Serena dopo la sua esibizione ha detto di essere molto emozionata nel cantare qui in Sicilia che è il posto dove M. Martini ha chiuso la sua ultima tournèe.

NASTRO PER LA MIGLIOR COLONNA SONORA DEL “TRADITORE” a N. PIOVANI che non potendo essere presente,in differita da Roma ringrazia M. Bellocchio che con la sua sapienza l’ha saputo guidare nel fare una colonna sonora ben riuscita.

PREMIO HAMILTON BEHIND THE CAMERA a S. SOLLIMA per il debutto Internazionale con “SOLDADO”,A. Ferzetti compie l’unica gaffe della serata dimenticando di presentare G.SCARANO premiatrice di Sollima suo talent scout quando aveva solo 20 anni.

PREMIO BONACCHI (l’Agente che ha lanciato un’intera generazione di attori negli ultimi anni , precocemente scomparsa) a LINDA CARIDI a premiarla per “RICORDI”P. F. FAVINO e L. LOCASCIO Favino legge la motivazione:” per la sua interpretazione che ci ha consegnato un personaggio contemporaneo con grazia e profondità rivelando un potenziale che rappresenta questo premio. L. CASCIO afferma che per lei erano tutti d’accordo c’è stata un’unanimità assoluta e ricorda che la montatrice del film è sua moglie Desideria Rayner.

PREMIO BIRAGHI, dedicato ai giovani talenti,già stato dato a Roma a: CHIARA MARTEGIANI (RIDE), PIETRO CASTELLITTO (LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO) e GIAMPIERO DE CONCILIO (UN GIORNO ALL’IMPROVVISO) viene consegnato a Taormina a BENEDETTA PORCAROLI (TUTTE LE MIE NOTTI).

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: M. CONFALONE(IL VIZIO DELLA SPERANZA)R. E. De Angelis.Sempre per IL VIZIO DELLA SPERANZA

NASTRO PER LA MIGLIORE CANZONE ORIGINALE “ A’SPERANZA” di E. AVITABILE a questo film è andato il Premio del pubblico alla Festa di Roma ed anche il NASTRO per la Migliore scenografia a CARMINE GUARINO.

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA: A. FOGLIETTA(UN GIORNO ALL’IMPROVVISO) la foglietta racconta che il personaggio di Miriam l’ha completamente pervasa e ancora regna dentro di lei facendole ricordare ogni giorno quant’è importante prendersi cura della propria salute ,specie quella mentale, di quant’è importante avere attorno a noi persone che sono pronte ad accogliere chi ha bisogno e quindi essere attenti a chi soffre invece di allontanarli da noi come se fossero dei reietti della società.

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA EX AEQUO F. FERRACANE (Pippo Calò nel TRADITORE) e L. LO CASCIO (Totuccio Contorno sempre nel TRADITORE) il primo dedica il premio al nipotino presente in teatro ed il secondo alla mamma Aida, anch’essa presente, perchè sin dal primo giorno che è nato gli è stata sempre vicino nei giorni più importanti.

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA: P. F. FAVINO (T. BUSCETTA nel TRADITORE) interrogato risponde alla moglie che lui è un gran fan del cinema di BELLOCCHIO con lui avrebbe fatto di tutto, in questo caso il binomio BELLOCCHIO-BUSCETTA era fantastico, è andato bene, è ne è molto orgoglioso.Ringrazia il Sindacato Giornalisti Cinematografici perchè è convinto che il film sia andato e continua ad andare bene anche grazie al loro appoggio e coclude dicendo di essere contento di ricevere il Premio qui in Sicilia dove nel 1992 lui e L. Cascio si sono Diplomati in Accademia.

NASTRO ALLA MIGLIORE REGIA E AL MIGLIOR FILM : M. BELLOCCHIO e AL TRADITORE. Il TRADITORE riceve anche il PREMIO come Miglior MONTAGGIO:FRANCESCA CALVELLI e come MIGLIORE SCENEGGIATURA. MIGLIORE FOTOGRAFIA a D. CIPRI’(Il PRIMO RE E LA PARANZA DEI BAMBINI). “SULLA MIA PELLE” è stato il film dell’anno hanno avuto un Premio gli Attori,il Regista e i Produttori.

MIGLIOR SOGGETTO: a B. ANGIUS e P. RANDI per “TITO E GLI ALIENI”.

MIGLIOR MONTAGGIO F. CALVELLI ancora per IL TRADITORE. MIGLIORI COSTUMI G. PIERSANTI per “SUSPIRIA”. IL Miglior CAMEO Dell’anno è andato ad A. Panatta che ha interpretato sè stesso nella “PROFEZIA DELL’ARMADILLO”di E. Scaringi.

INFINE PREMIO WELLA PER L’IMMAGINE alla conduttrice della serata per “DOMANI E’UN ALTRO GIORNO”.BELLOCCHIO, vincitore di  ben 7 NASTRI, dichiara che non si aspettava tutto questo successo ma avendo lavorato bene e tanto crede che se lo siano meritato, non si sente di aver rubato nulla a nessuno.La premiazione si conclude con tutti i fotografi sopra il palco e le macchine fotografiche in aria per dare l’ultimo affettuoso saluto a P. Coccia amico del cinema e di tutti i Festival.

Share this post