Napoli Svelata, un percorso fotografico nel mistero

Dal 25 marzo si inaugura al Complesso di Santa Maria La Nova la II edizione di “Napoli Svelata”, percorso fotografico di Mario Zifarelli. L’obiettivo del fotografo partenopeo, figlio d’arte, mette a nudo una Napoli nascosta intrisa di esoterismo e mistero. La Napoli delle origini, dei culti sacri che svela i simboli di una città dalle tante vite.

La mostra, a cura di Pina Sorrentino, è aperta fino al 19 aprile tutti i giorni dalle 9,30 alle 19 con ingresso gratuito.

“E’ la ricerca di tutto ciò che è nascosto e non immediatamente visibile agli occhi, – spiega Mario Zifarelli – ho impiegato circa due anni per mettere insieme questi 60 scatti che indagano le diverse anime di Napoli e i tanti culti esoterici celati dietro i simboli presenti nelle architetture dei palazzi, delle chiese: dal mausoleo a Posillipo al diavolo di Mergellina, dal sangue di Santa Patrizia alla statua di Giordano Bruno. C’è ancora tanto da scoprire a Napoli e in questo viaggio fotografico ciascuno può rendersene conto”.

“L’arte, al Sud, è espressione dell’Uomo che riesce a mostrare l’irrazionale, il mistico, l’esoterico – dice Giuseppina Sorrentino, curatrice della mostra –  L’Uomo al Sud ci crede, lo sente, lo venera, entra nella superstizione e ne esce con opere d’arte. Negli scatti di Mario io ho visto proprio questo: la devozione verso uno spirito magico, la devozione del popolo napoletano che entra nel mistero e lo eleva ad opera unica”.

Ad accompagnare la mostra anche il volume, “Napoli svelata – tra sacralità ed esoterismo”, a cura di Giuseppina Sorrentino con i testi di Sigfrido E. F. HÖbel che contiene tutti gli scatti di Mario Zifarelli. Il libro si apre con un pensiero scritto nel 2013 da Gerardo Marotta, presidente dell’Istituto per gli studi filosofici di Napoli, espressamente dedicato alla prima edizione della mostra di Zifarelli.

In programma, al Complesso di Santa Maria La Nova, dal 23 marzo al 19 aprile una serie di eventi a cura delle associazioni Sound Lab, Terra del Sud e I’M Perfect.  In particolare, il 25 marzo alle ore 10,30 appuntamento con il forum sulla Napoli esoterica. Tra i relatori presenti: il direttore dell’Osservatorio astronomico di Capodimonte, Massimo Della Valle, il saggista Sigfrido HÖbel, il responsabile della fotografia all’Accademia delle Belle Arti di Napoli, Fabio Donato, Armando del Giudice, l’architetto Maria D’Elia, il capogruppo al Consiglio Comunale, Mario Coppeto, la curatrice della mostra, Giuseppina Sorrentino, il presidente dell’associazione I’M Perfect Antonio Cassino. Modera il giornalista, Antonio Emanuele Piedimonte. Il 19 aprile alle 10,30 è prevista la premiazione del concorso per giovani, “Fotografi…amo Napoli. Riconoscimenti agli studenti delle scuole medie secondarie, degli istituti superiori, dell’ università.

L’evento NAPOLI SVELATA è organizzato dalle associazioni culturali I’M Perfect, Terra del Sud e Sound Lab e sponsorizzato da ENEL e gode dei patrocini morali della Regione Campania-Assessorato allo sviluppo e promozione del turismo, Comune di Napoli, Città Metropolitana, Municipalità 5 e Municipalità 2, Azienda autonoma di turismo soggiorno e cura di Napoli, Accademia di belle arti di Napoli, Osservatorio astronomico di Capodimonte, Ordine degli ingegneri di Napoli, Ordine architetti pianificatori paesaggisti conservatori di Napoli e Provincia, Ordine dei giornalisti della Campania, Pastorale Universitaria Chiesa di Napoli, Cisat, Camera di Commercio di Napoli, Fratelli Alinari, Royal Yacht Club canottieri Savoia.

Go to TOP