Napoli, Pd all’attacco sul Forum Culture: è stato un grande flop

“Nonostante vantasse precedenti di tutto rispetto, il forum delle culture 2014 si accinge a chiudere i battenti lasciando con l’amaro in bocca tutti coloro che ci avevano profondamente creduto. Sin da subito è risultato purtroppo evidente l’insuccesso degli eventi in programma, molti dei quali addirittura annunciati e mai realizzati, come l’apertura del forum che avrebbe dovuto essere affidata al premio Oscar Ennio Morricone, (il quale in realtà non risulta esservi stato neanche invitato!) e i progetti di Battiato e Capossela rimasti tali”. Lo hanno dichiarato Venanzio Carpentieri e Luisa Pezone, segretario provinciale e responsabile cultura del Partito democratico metropolitano di Napoli.

“Il primo promotore della rassegna sognava alcuni milioni di visitatori – hanno ricordato i democrat – un numero tale da scuotere sicuramente il torpore turistico della città, ma ad oggi nessuno sa, né probabilmente saprà mai, quanti saranno i visitatori totali effettivi; l’unica certezza è che si è davvero lontano dalle cifre a sei zero registrate nelle edizioni precedenti”. Per Carpentieri e Pezone in realtà “si è trattato di una grande occasione mancata, per Napoli e per tutta la Campania. Anche per l’ultimo appuntamento in programma, l’omaggio al Maestro De Simone affidato al grande Muti, di cui sul sito dedicato non si fa parola, è esclusa la partecipazione del pubblico per un evento riservato solo agli “intimi” che hanno ricevuto l’invito. Potremmo riflettere ad oltranza – hanno concluso gli esponenti Pd – criticando molti aspetti organizzativi di quello che è stato definito un “contenitore vuoto”, ma a prevalere in questo momento è un senso di profonda amarezza per l’ennesima opportunità sprecata che auspichiamo non verrà presa a modello dal prossimo Forum delle culture in calendario”.

Go to TOP