Napoli, anche una bomba a mano in un deposito di San Giovanni

C’è anche una bomba a mano tra gli oggetti sequestrati nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio effettuato dai Carabineri nel rione Pazzigno a San Giovanni a Teduccio, quartiere della periferia est di Napoli.

Le perquisizioni, effettuate dai militari della Compagnia di Napoli Poggioreale e del Battaglione Campania, sono state eseguite anche all’interno di un locale condominiale seminterrato, adibito a deposito; qui i Carabinieri hanno trovato e sequestrato una bomba a mano modello ‘m 75’ e 41 grammi di marijuana confezionati per lo smercio al dettaglio in altrettante bustine di cellophane, oltre a 9 cartucce per fucile calibro 12 e svariate bustine destinate al confezionamento di stupefacente. Dopo aver provveduto a isolare l’area, sul posto sono stati fatti intervenire gli artificieri antisabotaggio del Comando provinciale di Napoli che hanno repertato e trasportato in zona sicura la bomba.

Due pregiudicati, entrambi di 18 anni, sono stati denunciati per maltrattamento di animali, in particolare di un cane di razza american staffordshire terrier di 7 anni, che veniva tenuto in pessime condizioni igienico sanitarie dentro un locale sotterraneo. L’animale, dopo l’intervento del servizio veterinario dell’Asl Napoli 1, è stato affidato a titolo provvisorio al legittimo proprietario, identificato grazie al microchip dell’animale, in attesa delle determinazioni conseguenti al caso che verranno adottate dall’autorità  giudiziaria.

Go to TOP