Da Mondello a Montecarlo, torna la grande vela a Palermo

Palermo Montecarlo 2014<br />
 Ph. Andrea Carloni

di Laura Bercioux

Grande appuntamento con la vela d’altura che quest’anno, alla 10^ edizione, ha raggiungo il record di iscritti: 40 barche per una rotta di 500 miglia dal golfo di Mondello al Principato di Monaco con cancello obbligatorio al largo di Porto Cervo. Una regata che ha attratto molti velisti per una delle più affascinanti e tecniche della sua categoria. La partenza è prevista alle ore 12 di  oggi: dopo lo start le barche dovranno passare due boe di “un bastone” sistemato davanti al golfo di Mondello e poi via per il mare aperto. L’arrivo con la premiazione della barca che vincerà questo Trofeo è a Montecarlo il 26 agosto. Equipaggi tra i più forti al mondo vedranno gareggiare i campioni italiani in carica, i leader della Coppa America , campioni olimpionici e giovani velisti.

1F5V9856[1]Equipaggi di grande prestigio: tra i favoriti il 16 metri B” già vincitore della Rolez Middle Sea Race 2013, armato da Pierre Casiraghi per lo Yacht Club di Monaco con a bordo Tommaso Chieffi, Lorenzo Bortolotti e un team con molti ex della Coppa America sfideranno il defender Extra 1 di Massimo Barranco del Circolo Nautico di Gela, vincitore dello scorso anno del Trofero Angelo Randazzo, vedremo in mare la barca con a bordo il tailer di Luna Rossa, Manuel Modena che parteciperà alla 35^ America’s Cup e Pita Maha di Renzo Grottesi: Manuel Modena, in conferenza stampa, ha dichiarato di essere molto contento di partecipare a questa regata proprio per il fascino della vela tradizionale: un ritorno gradito alla vela d’altura. L’ammiraglia della flotta è Nirmrod un 80 piedi (24 metri e mezzo) per lo Yacht Club di Monaco e skipper Marco Stevenazzi, seguito dal 21 metri di Botta Dritta. In gara anche i tre Swan di Wohope di Roberto Lauro (YCM), Spirito of Europe con lo skipper Thierry Leret e Tsaar Peter skipper Sergey Borodinov oltre all’Open 60 Junoplano di Sandro Buzzi (Yacht Club Italiano.

Una gara con in testa Bluone di Leonardo Sevi con a bordo Ciccio Manzoli e Blackbull di Piero Platone con Pietro D’Alì speciale perché sarà una “regata nella regata” per assegnare lo scudetto per il Campionato Italiano Offshore FIV. In palio due trofei molto ambiti: il Trofero Angelo Randazzo, challenge perpetuo in onore dell’ideatore della regata e Presidente del Circolo della Vela Sicilia, e il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita, premio istituito in onore del fondatore del Circolo della Vela Sicilia, allo yacht primo in tempo reale sul traguardo di Montecarlo.

Palermo Montecarlo 2014  Ph. Andrea CarloniPer seguire la regata in tempo reale basta collegarsi al sito www.geomat.it e il link dal sito ufficiale www.palermo-montecarlo.it. A bordo dell’imbarcazione di Pierre Casiraghi è stato installato un impianto satellitare che permetterà di condividere immagini da bordo tra foto e video e collegamenti per raccontare “da dentro” l’andamento della regata. Un Premio Speciale sarà realizzato dal media partner Saily.it e trasmesso anche da Repubblica.it con servizi in banchina e dirette live 24 ore su 24. Dal Golfo di Mondello la partenza, vele spiegate e buon vento!

Go to TOP