Migranti, il sindaco di Riace agli arresti domiciliari. “Vicenda assurda Ma ho fiducia nei giudici”

Migranti, il sindaco di Riace agli arresti domiciliari. “Vicenda assurda Ma ho fiducia nei giudici”

“Sono amareggiato, ma ho fiducia e sto bene, malgrado cio’ che e’ accaduto. E sono convinto che il ‘modello Riace’ andra’ avanti”. Si e’ mostrato fiducioso Domenico Lucano, sindaco di Riace, agli arresti domiciliari da martedi’ scorso, con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di avere commesso illeciti nell’affidamento da parte del Comune del servizio di raccolta dei rifiuti, parlando in serata in collegamento con “Propaganda Live”, la trasmissione condotta su La7 da Diego Bianchi. “Quanto e’ accaduto – ha aggiunto – mi sembra assurdo. Mi accusano di avere commesso delle illegalita’ e di essere andato oltre la legge. Ma io rifarei mille volte quelle illegalita’ di cui mi accusano pur di salvare una sola vita umana”.

Share this post