maltempo

“Ultime ore di sole, poi da martedi’ si aprira’ una fase di intenso maltempo che interessera’ la nostra Penisola per tutta la settimana”. A dirlo e’ il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge: “Il Mediterraneo diverra’ sede di un’intensa bassa pressione che rimarra’ intrappolata per molti giorni sui nostri mari; questa portera’ piogge anche abbondanti, forti temporali e venti sostenuti”. Saranno due perturbazioni a ribaltare il quadro soleggiato degli ultimi giorni e provocare uno scombussolamento generale del tempo sul Mediterraneo . La prima, in azione tra martedi’ e venerdi’, coinvolgera’ il Nord e le regioni Tirreniche; le precipitazioni piu’ abbondanti e copiose si avranno su Valle d’Aosta, Alto Piemonte, Liguria, Prealpi lombarde, Alto Veneto e Friuli. Fenomeni localmente di forte intensita’ anche su Toscana, Lazio e Sardegna. La seconda arrivera’ dal Nord Africa e sara’ in azione al Sud e sulle Isole tra mercoledi’ e sabato. Si avra’ un sensibile peggioramento con piogge e temporali diffusi, piu’ intensi su Campania, Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia; non si escludono anche dei nubifragi sui versanti ionici.

Soffieranno forti venti di Scirocco con mari che saranno in burrasca su Tirreno ed Isole Maggiori; mareggiate sui tratti esposti. Possibile acqua alta a Venezia! “Si tratta di ondate di maltempo persistenti. Un tempo le perturbazioni sull’Italia duravano al massimo 3-4 giorni; adesso invece si muovono piu’ lentamente e rimangono ostaggio sul Mediterraneo anche per una settimana. Sono costrette cosi’ ad esaurire sul posto tutta la propria carica di energia”, spiega in conclusione l’esperto.