Meteo, Italia spaccata: temporali al Nord, caldo africano al Sud

“Il passaggio della perturbazione di domenica ha iniziato ad indebolire l’anticiclone africano; altre due perturbazioni sono attese nel corso della settimana ma con effetti maggiori al Nord dove l’estate si concederà una pausa”. A dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera che aggiunge: “Il grande caldo da mercoledì si concentrerà sempre più al Sud; altrove invece ci sarà un graduale ritorno alla normalità”. Il primo tentativo di domenica di scardinare l’anticiclone africano dal Mediterraneo non sarà isolato. La bassa pressione che interesserà l’Europa centro occidentale estenderà la sua influenza anche alla nostra Penisola pilotando altre due perturbazioni che porteranno diversi episodi temporaleschi al Nord. La prima, tra lunedì sera e martedì, porterà dei fenomeni segnatamente su Alpi, Prealpi e Valpadana centro occidentale. Altrove prevarrà l’alta pressione con clima caldo. La seconda perturbazione, più organizzata e consistente, arriverà tra mercoledì e giovedì; porterà piogge e temporali, talora anche forti, ancora una volta al Nord e poi marginalmente anche al Centro. Situazione invariata altrove. Le precipitazioni daranno un sollievo alla siccità seppur senza risolverla.

Mentre l’aria fresca porterà un calo delle temperature a partire dal nostro Settentrione la seconda perturbazione non farà altro che intensificare i venti caldi dal Nord Africa sulle regioni meridionali; si attende da mercoledì un sensibile aumento delle temperature tanto che non si escludono picchi fino a 40°C su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia. “Questo divario di temperatura tra Nord e Sud durerà fino al fine settimana. Poi le correnti settentrionali dilagheranno a tutta la Penisola raggiungendo anche il meridione; il caldo africano abbandonerà così l’Italia” concludono da 3bmeteo.

Go to TOP