McDonald’s, 2300 posti in Italia: ma solo 420 nel Mezzogiorno

McDonald’s, 2300 posti in Italia: ma solo 420 nel Mezzogiorno

Un piano di recruiting di 2300. addetti e l’apertura di ristoranti. Questi i numeri chiave del piano di sviluppo varato da McDonald’s Italia.

Le ricadute occupazionali sul territorio prevedono nel Nord-Ovest 850 nuovi posti di lavoro, altri 470 nel Nord- Est, 560 nel Centro Italia mentre al Sud e Isole nuovi 420 posti di lavoro. «Rappresentiamo un’opportunità di ingresso nel mondo del lavoro per migliaia di giovani, il primo passo per costruire il proprio futuro professionale e i progetti di vita – dice Massimiliano Maffioli, Chief people officer di McDonald’s Italia -. “Forniamo dal primo giorno di lavoro percorsi di formazione in aula e on the job per favorire lo sviluppo della carriera e crescita lavorativa. Ognuno, in McDonald’s, può costruire un percorso unico, sulla base delle proprie esigenze ed aspirazioni». In media ogni anno la società, che ha tra i suoi valori cardini la meritocrazia, le pari opportunità e la crescita professionale, fornisce più di mila ore di formazione ai propri dipendenti. La multinazionale è presente lungo la penisola con ristoranti mentre gli addetti sono mila. Nei team la maggioranza sono donne (%) e anche un store manager su due è donna.

Share this post