Mamma di due gemelli a 64 anni: i servizi sociali le tolgono i figli

I servizi sociali hanno preso i due gemelli partoriti da una donna spagnola di 64 anni. Per le autorità della città settentrionale spagnola di Burgos i bambini  in una situazione di “vulnerabile” e sono stati collocati presso una famiglia in “cura temporanea”.

Secondo il quotidiano El Mundo, il dipartimento dei servizi sociali aveva messo precondizioni per la signora Ibáñez, che è la più anziana donna ad aver partorito in Spagna. Fra queste anche un accompagnatore professionista in casa. Alla donna era stato anche ordinato di frequentare un centro di sostegno alla famiglia su base regolare.

 E ‘ la seconda volta che la sig.ra Ibáñez è diventata mamma grazie alla fecondazione in vitro, solo per avere i suoi bambini presi in cura. La sua prima figlia, nata quando la madre aveva 58 anni ed era single, è stato preso in cura all’età di tre anni a causa di negligenza, e ora vive in Canada con i parenti.

 

La decisione di Ms Ibáñez a diventare madre in età così avanzata ha scatenato polemiche in Spagna. la legge spagnola non pone un limite di età che una donna può cercare il trattamento di fertilità, ma la signora Ibáñez ha viaggiato negli Stati Uniti per concepire i suoi gemelli prima di farsi ricoverare in un ospedale Burgos in una fase avanzata della gravidanza.

Vai a TOP