neveAllarme meteo sulla Penisola, con precipitazioni, anche a carattere temporalesco, che continueranno a colpire diverse regioni italiane, in particolare quelle del centro-sud, a causa della vasta depressione atlantica attualmente posizionata su gran parte dell’Europa. Oltre a piogge e temporali, l’arrivo di aria più fredda, che interesserà  anche le regioni meridionali, favorirà  nevicate a quote collinari sul Friuli Venezia Giulia, sulle regioni centrali e sulla Sardegna.

Grandine mista a nevischio in alcune zone della Capitale dove gli uomini dell’Ama sono al lavoro per ripulire i tombini dalle foglie. La Protezione civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità  idrogeologiche in alcune zone del Paese.

Inoltre, dalle prime ore di oggi, si prevedono nevicate fino ai 300-500 metri  ma localmente anche a quote più¹ basse  su Friuli Venezia Giulia, Toscana, Umbria, Abruzzo, Molise, Lazio e Sardegna, con apporti al suolo da deboli a moderati. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per oggi criticità  rossa per rischio idrogeologico localizzato su buona parte della Basilicata e arancione per rischio idraulico sulla parte restante della regione, oltre che sulle zone del basso Ofanto in Puglia.

Ancora criticità  arancione, ma per rischio idrogeologico, è stata valutata per oggi sui bacini interni di Abruzzo, su gran parte della Campania tirrenica, su quasi tutto il territorio calabrese e su molte zone della Sardegna occidentale. Per la giornata di oggi, invece, criticità  arancione è indicata sempre sui bacini interni abruzzesi, su gran parte della Campania tirrenica e su quasi tutta la Calabria. Infine, sempre per domani, è¨ stata valutata criticità  gialla sul Friuli orientale e su quasi tutti i settori centro-meridionali dell’Italia, dalla Toscana alla Calabria, comprese le due isole maggiori.