M5S, epurazione continua: altri due espulsi a Palermo

Altre due epurazioni tra i Cinquestelle. Ancora una volta in Sicilia. L’ex capogruppo al consiglio comunale di Palermo del M5s,Ugo Forello,e la consigliera Giulia Argiroffi sono stati espulsi dal Movimento cinque stelle. La loro colpa, secondo i probiviri, sarebbe stata quella di dichiararsi «indipendenti dai lavori del resto del gruppo consiliare di appartenenza anche attraverso modi di agire poco cooperativi e trasparenti nei confronti degli iscritti, anche attraverso l’adesionea progetti e idee di altri gruppi politici senza la preventiva condivisione
con il resto del gruppo politico di appartenenza».
La decisione su Forello segue di poco quella di Argiroffi e il primo aveva già fatto sapere l’intenzione di passare al gruppo misto. Forello da tempo aveva manifestato disagio per l’alleanza con la Lega e per le posizioni conseguenti assunte, un’alleanza che, oggi ha ribadito, «ha snaturato il movimento che non è più democratico». Secondo la Argiroffi quelle alla base della sua espulsione sono «motivazioni pretestuose.
Questo provvedimento nulla ha a che vedere con il M5S che io ho scelto, che ho rappresentato, che punta alle competenze e dà voce ai più deboli».

Go to TOP