Lotta ai cambiamenti climatici, la “notte verde” a Castiglione D’Otranto

Lotta ai cambiamenti climatici, la “notte verde” a Castiglione D’Otranto

Di Eleonora Diquattro

Un viaggio “verde”e esclusivo, quello appena trascorso nella notte del 31agosto a Castiglione D’Otranto. E’stato il più grande evento in Puglia dedicato alle tematiche ambientali, svoltosi nel 2019,  incentrato interamente sui cambiamenti climatici e su quanto questo fenomeno abbia forti connessioni con i territori, l’agricoltura, le migrazioni, le politiche predatorie nei Sud del mondo, Salento compreso.

È stato organizzato dall’associazione Casa delle Agriculture Tullia e Gino, con il patrocinio del Comune di Andrano e il coinvolgimento di un centinaio di realtà nazionali ed estere, come Salento km0, Cospe Onlus, Free Home University, Parco Otranto-Leuca, Istituto Oikos, Fondazione Langer e molti altri.

Una comunità “verde” contaminata dall’arte contemporanea.

Gardentopia è il progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, riguardante la cultura del verde e la cittadinanza attiva che incontra la sperimentazione dall’arte contemporanea. Hanno partecipato a questo importante evento una nutrita delegazione di giardinieri provenienti dai comuni della Basilicata coinvolti nel progetto; un viaggio che ha fatto incontrare tutta la “comunità diffusa dei custodi” dei giardini di comunità, figure stimolatrici di quei processi virtuosi che mettono in relazione tra loro cittadini, architetti e artisti. Gardentopia è infatti un’utopia green che trasforma i giardini in luoghi di comunità accessibili a tutta la cittadinanza, con il coinvolgimento di 18 artisti coordinati dalla curatrice Pelin Tan, – e per Matera 2019 da Massimiliano Burgi (Dimensione Città e Cittadini) e Liviano Mariella (Project Manager) – che lavorano e lavoreranno su 32 giardini di comunità diffusi in tutta la regione. Il viaggio si è svolto in più tappe: i custodi hanno inoltre fatto tappa a San Vito dei Normanni e dove si è svolta una visita guidata all’Ex-Fadda.

“Desiderio della Fondazione Matera 2019, che ha organizzato questo viaggio, è stato quello di offrire una occasione importante per rafforzare la rete di comunità tra i giardini del progetto sia a dimensione locale che regionale attraverso i temi dell’ambiente e del verde. La Notte Verde e l’ex Fadda sono stati infatti esperienze di successo che hanno sviluppato temi importanti”, ha commentato Rossella Tarantino, Manager Sviluppo e Relazioni della Fondazione Matera 2019, “che hanno sviluppato temi portanti (bene comune, paesaggio e socialità) di Gardentopia. Dare vita quindi ad una comunità che forte di questo bagaglio culturale, verde, contaminato dall’arte contemporanea, ibridi la comunità regionale nazionale fino a quella internazionale”.

Share this post