image

Saranno in campo anche i meridionalisti nelle elezioni regionali della Campania del prossimo 10 maggio, con una lista civica che interrompe un silenzio durato 155 anni. L’assemblea dei promotori della Lista civica “MO!” ha individuato in Marco Esposito il candidato presidente. All’assemblea sono intervenuti alcuni dei candidati nella lista MO! Sul palco si sono alternate figure di spicco come l’ex portavoce dei Comitati della terra dei fuochi Lucio Iavarone (che si è dimesso dall’incarico da pochi giorni); l’attivista nel campo della scuola e dei ragazzi in condizioni di disagio Angela Procaccini, ex dirigente scolastico, grande passione ed impegno per il mondo della cultura, ha commosso tutti i presenti per il racconto della travagliata e nota storia personale che vide vittima di camorra a soli 11 anni la figlia Simonetta Lamberti nel 1982 in un tragico agguato; Enrico Inferrera, imprenditore, presidente di Confartigianato; Flavia Sorrentino, giovanissima portavoce del movimento meridionalista Unione Mediterranea; Annamaria Pisapia, imprenditrice identitaria; Alessandro Lerro, artista e baritono del coro del Real Teatro San Carlo di Napoli; Angelo Forgione, scrittore, comunicatore e blogger del noto sito V.A.N.T.O.; Marinella Giuliano, giovane architetto, suoi i progetti di riqualificazione della Reggia di Carditello e dei Regi Lagni, oltre che i progetti di riqualificazione dei siti archeologici dell’antica Capua … e tanti altri che si conosceranno nei prossimi giorni in quanto la lista sarà definitiva il 3 marzo.
Esposito, 51 anni, è un giornalista da trent’anni attento ai temi del Mezzogiorno, ha scritto libri come “Chi paga la devolution?”, “Federalismo avvelenato” e “Separiamoci”. E’ stato assessore per due anni nella prima giunta de Magistris, dove si è distinto per attività in favore dei consumatori, della piccola impresa, di quella innovativa e della regolarizzazione e sburocratizzazione delle attività commerciali.

La lista civica MO! ha annunciato che non farà alleanze con nessuna delle forze politiche di stampo nazionale.