L’ira di Fazio: “Insultano i miei figli per i guadagni…”

“In questo momento quello che per me non e’ piu’ sopportabile e’ essere considerato un costo, essere considerato qualcosa che non da’ valore”. Cosi’ Fabio Fazio al festival della Tv di Dogliani intervistato da Aldo Grasso. “L’azienda in questi mesi non e’ stata in grado di poter fare l’azienda”. E rispondendo alla domanda se un altro anno ‘che tempo che fa’ sara’ ancora sulla Rai, Fazio  ha risposto; “dopo tanti anni e’ piu’ difficile trovare un modo di rimanere che di andare via. Il problema minore e’ la mia sorte, il problema vero e’ il destino del servizio pubblico”. “Quello che non dovro’ piu’ fare – ha proseguito – e’ che portando i miei figli a scuola ci sia ancora qualcuno che mi insulta per i guadagni”. “Per rimanere c’e’ solo una possibilita’: che si dica che chi fa il mio mestiere e’ un valore e non un costo. In una squadra i giocatori sono un valore, non un costo perche’ non ci mettono a bilancio?”.

Vai a TOP