L’energia dal sole, il boom in Sicilia

L’energia dal sole, il boom in Sicilia

fotovoltaiciIn Sicilia nel 2014 sono stati installati altri 120 MW di rinnovabili, portando la Sicilia a sfiorare la soglia dei 1400 MW di installato, in crescita del 10% sul 2013. Analoga la crescita della produzione di elettricità solare: 1,921 miliardi di kWh nel 2014, dagli 1,754 miliardi del 2013. La produzione da fotovoltaico si avvicina ormai al 10% del totale dell’elettricità consumata in Sicilia nel 2014, rispetto allo zero del 2008. Quella da fonte eolica, poi, fa della Sicilia la regione italiana con la maggiore produzione di elettricità dal vento, con oltre 2,4 miliardi di di kWh prodotti dalle pale eoliche nel corso del 2014. In totale, nel 2014 la Sicilia ha prodotto da sole, vento e acqua – cioè a costo combustibile zero – 4,81 miliardi di chilowattora, pari ad oltre il 24% del proprio fabbisogno elettrico di 19,808 miliardi di chilowattora. È quanto emerge dai dati del Sicily’s Solar Report 2015 presentati a Palermo presso la sede della presidenza regionale dai ricercatori del Polo Fotovoltaico della Sicilia e da Legambiente Sicilia. “Il tasso di crescita del fotovoltaico – dice il coordinatore del Polo fotovoltaico siciliano al Cnr, Mario Pagliaro – è quasi raddoppiato: dal 6% registrato nel 2013 a quasi il 10% nel 2014. Il che dimostra – aggiunge – come ormai il fotovoltaico sia una fonte di energia pulita e a basso costo, capace di sostenersi senza alcun incentivo”.

Quasi 7 milioni di pannelli fotovoltaici distribuiti in circa 40mila impianti. Nel dettaglio, la potenza fotovoltaica installata in Sicilia alla fine 2014 ha superato i 1350 MW (Megawatt) distribuiti su poco più di 40mila impianti. Alla stessa data dell’anno prima la potenza fotovoltaica installata in Sicilia era di 1208 MW. “Sono dati sorprendenti, quanto incoraggianti – aggiunge il responsabile energie rinnovabili di Legambiente Sicilia, Tommaso Castronovo – che confermano che la direzione che la Sicilia e i siciliani devono intraprendere per uno sviluppo sostenibile non può che puntare sulle rinnovabili e l’efficienza energetica, e non certamente sulle trivellazioni. Per questo — conclude Castronovo – occorre stimolare maggiormente la diffusione delle rinnovabili tra le famiglie e le aziende, anche grazie ai Gruppi di acquisto solare come da anni sta facendo Legambiente. Altrettanto indispensabile è che il territorio siciliano disponga di un punto di riferimento formativo e di ricerca come il Polo Fotovoltaico del Cnr”. Secondo i dati riportati nello studio, nel 2014 la fonte eolica ha contribuito a soddisfare il 12,3% della richiesta siciliana di elettricità, e l’11,82% alla produzione.

“Il fotovoltaico e l’eolico in Sicilia – spiegano i coordinatori dello studio, Francesco Meneguzzo e Mario Pagliaro – hanno permesso un risparmio di 800 milioni di euro negli ultimi tre anni grazie all’effetto sulla formazione del prezzo unico nazionale dell’energia elettrica, il Pun. Maggiore l’offerta da solare ed eolico prodotti a costo combustibile zero – aggiungono i due ricercatori del Cnr – più si abbassano i prezzi zonali e, di conseguenza, il prezzo unico nazionale dell’energia”. Il fotovoltaico, ha contribuito a soddisfare il 9,7% della richiesta totale e l’8,84% della produzione complessiva interna. In dettaglio, spiega ancora il Report che cita un recente studio di assoRinnovabili, il risparmio è passato dai circa 208 milioni di euro del 2012, ai 286 milioni di euro del 2014. Con un impatto sul totale nazionale del risparmio in forte crescita, passa dal 12% del 2012, al 20% del 2014.

Share this post