Le Prime Pagine dei quotidiani. Pd spaccato sulla legge elettorale. Aragoste e vibratori, l’orgia della casta

Le Prime Pagine dei quotidiani. Pd spaccato sulla legge elettorale. Aragoste e vibratori, l’orgia della casta

Sono due le notizie che si dividono le aperture dei giornali di oggi, e tutte due hanno come protagonista il Presidente del Consiglio Renzi: il cammino della legge elettorale, che è proseguito ieri alla Camera nonostante le divisioni nel PD sul voto degli emendamenti, e la riduzione dell’IRPEF che dovrebbe essere approvata nel Consiglio dei Ministri di oggi e cominciare a far sentire i suoi effetti sugli stipendi di aprile. I quotidiani sportivi titolano sull’eliminazione in Champions League del Milan, sconfitto per 4-1 dall’Atletico Madrid.

[flagallery gid=61]

CORRIERE DELLA SERA – In apertura: “Sconto fiscale in busta paga”. In un riquadro: “Partite Iva e piccoli l’errore da non fare”. Editoriale di Alberto Alesina e Francesco Giavazzi: “Patrimoniale? Lasciate stare”. “Quello che gli uomini non dicono sulla parità”. Al centro: “Con il figlio sulle spalle, 29 chilometri per andare a scuola”. Accanto: “Camera, avanza l’Italicum ma con pochi voti di scarto L’intesa tiene, Pd spaccato”. In un riquadro: “Le scatole cinesi di una mezza riforma”. In basso: “Essere secchioni? Conta più del talento”; “La Crimea ha deciso: secessione da Kiev”.
LA REPUBBLICA – In apertura: “Legge elettorale, il voto tra i veleni”. Sotto: “L’ira del premier: ho sventato una manovra contro di me”. In un riquadro, “Shock all’economia oggi le misure tagli Irpef e Jobs Act” e “Il decalogo anti-corruzione” di Roberto Saviano. Di spalla: “Francesco, i segreti del conclave che ha cambiato la Chiesa”. Sotto: “Il Vangelo dei divorziati”. Al centro: “Crimea, addio a Kiev: siamo indipendenti. In basso: “Il vizio delle spie americane i senatori nel mirino della Cia”; “Perché per fare la spesa impieghiamo 6 minuti in più”.
LA STAMPA – In apertura: “Renzi: meno tasse da aprile”. In un riquadro: “Fra le tribù Pd è già scattata la ‘grande caccia’ al premier”. Editoriale di Luigi La Spina: “A Matteo serve un successo alle Europee”. Sotto: “Se sindacati e imprese non contano più”. Di spalla: “Unicredit fa pulizia e va in rosso per 14 miliardi”. Al centro: “La morte di un 15enne infiamma la Turchia”. Accanto: “In Crimea la guerra degli ipocriti”. Sotto: “E Pertini disse ai giudici: niente sconti ai potenti”. In basso: “Un anno con Francesco”.
IL GIORNALE – In apertura: “Mezzo Pd molla Renzi”. Di spalla: “De Benedetti vittima del fanatismo del suo giornale”. Al centro: “A nostra insaputa Scajola pagò casa a sua insaputa”. In basso: “Se Berlusconi finanzia chi gli dà del mafioso”.
IL SOLE 24 ORE – In alto: “Italicum, l’intesa tiene a fatica No alle preferenze per 35 voti”. In apertura: “Renzi: ho i soldi, vado avanti”. Accanto: “Unicredit, maxi-pulizia dei conti: bilancio in rosso, ma il titolo vola”. In un riquadro: “Ora più prestiti a famiglie e imprese”. Sotto, intervista a Ghizzoni: “Con coraggio leader in Europa”. Sotto l’apertura: “Il lavoro la sfida del premier”; “I tagli veri la sfida con l’Europa”. Al centro: “Redditometro, controlli al via Il fisco non userà i dati Istat”. In basso: “Sequestrata la centrale Tirreno Power”.
IL MESSAGGERO – In apertura: “Renzi: taglio Irpef in busta paga”. Sotto: “Tasse locali, la stangata di marzo tra acconti e saldi quasi 100 euro”; “Sindacati con i bilanci in rosso ma black out sui dati territoriali”. Editoriale di Alessandro Campi: “Com’è dura a morire la vocazione nichilista”. Al centro: “La Crimea preferisce i russi: “Basta Ucraina”. Accanto: “Legge elettorale battaglia e rinvio ma l’intesa tiene”. In basso: “Baby squillo a Roma, coinvolti altri vip”.
IL TEMPO – In alto: “Altre 4 baby squillo, ecco la nuova inchiesta”. In apertura: “Acqua al veleno il Campidoglio sapeva da dicembre”. In un riquadro, editoriale del direttore Gian Marco Chiocci: “Rubinetto comunale”. Accanto all’apertura: “Meno tassse a chi affitta L’asse Renzi-Cav batte la carica dei 101”.
IL FATTO QUOTIDIANO – In apertura: “Renzi nel panico salvo per 20 voti”. Commento del direttore Antonio Padellaro: “Allacciate le cinture”. Di spalla, Marco Travaglio: “Rogito, ergo sum”. Al centro: “Aragoste e vibratori: l’orgia della casta”.

Share this post