LE NOTIZIE DEL GIORNO. Si dimette il viceministro dell’Economia, Fassina. Renzi: accordo sulla legge elettorale in 7 giorni. Imprese tartassate: carico fiscale record


Politica interna
 
Fassina – Il viceministro dell’Economia Stefano Fassina si è dimesso dall’esecutivo dopo una battuta del segretario del Pd Matteo Renzi su di lui durante la conferenza stampa seguita alla riunione della segreteria del partito a Firenze. Fassina ha commentato: “Le parole del segretario Renzi su di me confermano la valutazione politica che ho proposto in questi giorni: la delegazione del Pd al governo va resa coerente con il risultato congressuale”.
 
Renzi – Il segretario del Pd Matteo Renzi, nella conferenza stampa che ha seguito la riunione della segreteria del partito a Firenze, ha annunciato di voler varare l’accordo sulla legge elettorale in sette giorni, chiedendo al leader del Ncd Angelino Alfano di non bloccare la riforma utilizzando come alibi le diverse opinioni sulle unioni civili.
 
Politica estera
 
Iraq – Due anni dopo il ritiro degli Stati Uniti dall’Iraq, truppe irregolari di Al Qaeda hanno preso possesso negli ultimi giorni della stazione di polizia e di alcuni palazzi governativi della città di Falluja. I militanti islamici hanno issato la loro bandiera sul tetto del municipio e su quello del palazzo che ospita il capo della polizia locale, mentre le forze governative stanno spingendo il contrattacco per tentare di respingere i terroristi verso il deserto.
 
Chiesa – Papa Francesco, durante l’incontro con i superiori degli ordini religiosi, ha detto che le unioni gay, in particolare quelle in cui sono presenti dei figli, pongono alla Chiesa sfide nuove sul piano educativo “che per noi a volte sono persino difficili da comprendere”.
 
Economia e Finanza
 
Imprese – Secondo un’analisi del Centro studi della Confindustria, il carico fiscale effettivo sui redditi d’impresa e sul lavoro ha raggiunto livelli elevatissimi. Infatti la tassazione in Italia è superiore alla media dell’intera Unione europea: l’incidenza del prelievo fiscale e contributivo sui redditi è stata nel 2011 del 42,3% contro una media europea del 37,7%.
 
Vai a TOP