In primo piano la manifestazione del centrodestra di ieri a Bologna con gli interventi di Salvini e Berlusconi, ma sulla partecipazione di pubblico naturalmente i quotidiani danno giudizi diversi: “flop” per il Fatto e l’Unità, “centomila” per il Giornale, piazza “stracolma” per il Tempo. Accanto a questa notizia tutti danno molto risalto alla conclusione della MotoGp con la vittoria di Lorenzo, nonostante la rimonta nell’ultima gara di Rossi, che accusa i piloti spagnoli di avergli fatto un “biscottone” per farlo perdere. Sui quotidiani sportivi, oltre a Rossi, ampio spazio è dedicato ai risultati calcistici, con le vittorie di tutte le squadre ai primi posti in classifica.
Politica interna
 
Centrodestra – Per il centrodestra le prove di unità ripartono da Bologna, dove alla manifestazione organizzata dalla Lega hanno partecipato anche FdI e, per la prima volta, Silvio Berlusconi. Il leader di Fi dichiara che, insieme, le forze politiche riunitesi in piazza ieri potranno battere il Pd, superando il 40%, e paragona Beppe Grillo a Hitler. Tra le righe del discorso di Giorgia Meloni si legge la richiesta di appoggio alla sua candidatura a sindaco di Roma. Matteo Salvini, che il comizio di ieri sembrerebbe aver incoronato nuova guida del centrodestra, plaude alla ritrovata alleanza, ma sottolinea che non ci sarà nessun ritorno al passato. In una Bologna blindata, i tafferugli tra la polizia, che ha visto uno dei suoi uomini ferito da una bomba carta, e gli antagonisti, che all’alba avevano sabotato l’Alta velocità, si sono conclusi con due arresti.   
 
Comunali – Comincia a definirsi la lista dei candidati dem alle prossime Comunali. Ieri Giuseppe Sala ha confermato la sua disponibilità per Milano. E mentre Nicola Zingaretti sembrerebbe in lizza per Roma, a Bologna i dem vorrebbero puntare sulla vicepresidente della Regione, Elisabetta Gualmini. A Torino correrà di nuovo il sindaco uscente Piero Fassino, che in caso di ballottaggio rischia un difficile duello con i grillini, che nel capoluogo piemontese come in quello lombardo candideranno due donne. A Napoli, infine, non è escluso che il governatore Vincenzo De Luca proponga un suo nome.     
 
Politica estera
 
Egitto – Per la prima volta il Cairo ammette che, al 90%, l’esplosione che una settimana fa ha fatto precipitare un Airbus russo nel Sinai è stata un attentato. Per i servizi americani e inglesi la natura della tragedia è certa e la bomba sarebbe salita a bordo del volo 9268 nascosta in una bombola da sub. L’intelligence britannica, in particolare, avrebbe ora riconosciuto nella rivendicazione arrivata via audio il 4 novembre la voce di Abu Osama Al Masri, “l’Egiziano”, il leader dei jihadisti del Sinai. Una corrispondenza inizialmente liquidata sia dal governo russo sia da quello egiziano.
 
Vatileaks – All’Angelus in piazza San Pietro, Papa Francesco interviene per la prima volta sul nuovo scandalo che ha investito il Vaticano. Sottolinea che rubare e diffondere documenti è un reato, ma assicura che chi l’ha commesso non fermerà l’opera di riforma già avviata. La gendarmeria vaticana ritiene di aver raccolto indizi sulle due persone arrestate per la fuga di notizie che, secondo alcuni, sarebbero sufficienti per un eventuale rinvio a giudizio. Intanto il segretario della Cei, Nunzio Galantino, ha dichiarato che, se i soldi usati dal cardinale Tarcisio Bertone per la ristrutturazione del suo attico provenissero davvero dall’ospedale Bambino Gesù, sarebbe una vergogna a cui porre rimedio.  
 
Economia e Finanza
 
Manovra – Al Senato entra nel vivo la selezione dei 3.563 emendamenti alla legge di Stabilità. Per snellire i lavori parlamentari, la tagliola sull’ammissibilità delle modifiche si preannuncia pesante. Seguiranno due giorni di votazioni no stop, in vista dell’approvazione entro il 20 novembre, che resta confermata. Anche la maggioranza dovrebbe presentare un proprio pacchetto snello di correzioni al testo, che si concentrerebbe sul potenziamento degli incentivi al Mezzogiorno e sul taglio delle tasse per le abitazioni in comodato.  
 
Occupazione giovanile – L’Italia è prima in Europa per numero di “Neet”, ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studiano né lavorano. È l’Università Cattolica di Milano ad aver fotografato un fenomeno che nel nostro Paese coinvolge 2,4 milioni di giovani. In più, la disoccupazione giovanile resta superiore al 40%, il doppio della media europea. I bonus occupazione si sono infatti rivelati più efficaci per i lavoratori senior. Così, per il 2016, l’esecutivo punta a recuperare con il rilancio dell’apprendistato e dei percorsi di alternanza scuola-lavoro.   
Sport

Risultati e classifica della serie A

Verona-Bologna 0-2 (giocata sabato)
Milan-Atalanta 0-0 (giocata sabato)
Torino-Inter 0-1 (giocata alle 12.30)
Sassuolo-Carpi 1-0
Empoli-Juventus 1-3
Palermo-Chievo 1-0
Roma-Lazio 2-0
Frosinone-Genoa 2-2
Napoli-Udinese 1-0
Sampdoria-Fiorentina 0-2

Classifica
Inter 27
Fiorentina 27
Roma 26
Napoli 25
Sassuolo 22
Milan 20
Atalanta 18
Juventus 18
Lazio 18
Sampdoria 16*
Torino 15
Empoli 14
Palermo 14
Chievo 13
Genoa 13
Bologna 12
Udinese 12*
Frosinone 11
Carpi 6
Verona 6

Jorge Lorenzo – pilota spagnolo della Yamaha – ha vinto il Motomondiale dopo essere arrivato al Gran Premio di Valencia, davanti a Marquez, Pedrosa e Valentino Rossi. Lorenzo ha vinto il Mondiale di MotoGP con 330 punti, cinque in più di Rossi. È il quinto Mondiale che Lorenzo vince in carriera, il terzo in MotoGP. Rossi è riuscito a recuperare molte posizioni nei primi giri arrivando fino al quarto posto dopo aver superato Dovizioso al 12esimo giro. Dietro a Lorenzo sono arrivati i due spagnoli Marquez e Pedrosa.